Secondo uno studio condotto nel 2018 dal MCKINSEY CENTER FOR FUTURE MOBILITY il futuro del settore automotive sarà all’insegna dei seguenti trend:

• big data analytics
• elettrificazione
• guida autonoma
• digital fleet management

I veicoli di nuova generazione e la loro tracciabilità (per garantire l’accesso in tempo reale alle componenti meccaniche ed elettroniche) generano nuove dinamiche sia nel comportamento dei clienti che nella supply chain.

Nel settore dell’aftermarket automobilistico ad esempio, secondo quanto pronosticato da McKinsey, le vendite on-line B2C di componenti ed accessori in Nord America ed Europa rappresenteranno entro la fine del 2020 il 10-15 % del volume totale delle vendite.

Un recentissimo studio pubblicato il 23 giugno 2020 da Roland Berger (società tedesca di consulenza strategica ed aziendale) dimostra come la digitalizzazione dei canali e delle interfacce abbia già generato dei nuovi business model. Un esempio è l’iniziativa RepairSmith di Daymler tramite la quale il cliente comunica al portale la problematica del suo veicolo, ordina nel portale stesso i pezzi di ricambio e può scegliere se farlo riparare nel proprio garage oppure se portarlo in officina. Un’ulteriore best practice è il software Vimcar che consente la messa in rete e la gestione di flotte di veicoli e che conta clienti quali Zalando e Deutsche Bahn.

Per quanto riguarda il trend dell’elettrificazione, due sono le news degne di menzione che riguardano entrambe il mercato tedesco. Tesla pianifica l’apertura della sua prima fabbrica europea sul suolo tedesco a Grünheide nei pressi di Berlino. A partire dal 2021 in questa Gigafactory verranno prodotti 500.000 veicoli elettrici e creati nuovi 12.000 posti di lavoro. Il leader mondiale nella produzione di veicoli elettrici sta tuttavia affrontando una serie di cavilli burocratici per ricevere il benestare sull’impatto ambientale della propria fabbrica berlinese. L’impatto sull’acqua potabile generato dal processo produttivo delle batterie così come l’inquinamento acustico preoccupano la popolazione locale ed una parte dell’amministrazione regionale. L’articolo completo (in lingua tedesca) è consultabile a questo link.

L’indiscusso pioniere tedesco di veicoli elettrici è Volkswagen. Nel 2018 ha riconvertito la propria fabbrica di Zwickau che è ora destinata esclusivamente alla produzione di auto elettriche. Il primo modello di utilitaria elettrica prodotto in questa fabbrica fu la Volkswagen ID.3. Emden (localizzata nella Frisia Orientale) sarà la sede della seconda fabbrica Volkswagen destinata esclusivamente alla produzione di veicoli elettrici. L’inizio della produzione della Volkswagen ID.4 è previsto per la seconda metà del 2022. Maggiori dettagli si trovano a questo link.

Nel corso del 2020 ITKAM organizzerà una serie di attività volte ad accompagnare le aziende fornitrici italiane del settore automotive sul mercato tedesco:

 

Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci:

Raffaella Saviori
Tel.: +49 (0) 69 97 14 52 422
rsaviori@itkam.org

Linda Schmittmann
Tel: +49 (0)30 24 31 04 12
lschmittmann@itkam.org

Settori

News

  • COSME EU ECO-TANDEM

    Progetto europeo per l’innovazione sostenibile nel turismo
    Scopri di più
  • Fusione del socio ITKAM IZBE Innovationszentrum Bahntechnik con BTS Bahntechnik Sachsen

    La nuova associazione Rail.S raggruppa i soci e porta avanti il settore ferroviario in Sassonia
    Scopri di più
  • ITALY MEETS GERMAN BUYERS GOES DIGITAL

    Serie online di conferenze B2B tra buyer di lingua tedesca e fornitori industriali italiani
    Scopri di più
  • TRUE ITALIAN TASTE

    Le prossime attività a promozione del Made in Italy agroalimentare
    Scopri di più