Quello del turismo è tra i settori che maggiormente hanno sofferto per le misure di contenimento della pandemia. Il numero di notti trascorse negli esercizi ricettivi turistici dell’UE ha registrato una flessione del 61% tra aprile 2020 e marzo 2021 rispetto ai 12 mesi precedenti l’emergenza pandemica, passando da 2,8 miliardi di pernottamenti in alberghi, residence e bed & breakfast a 1,1 miliardi (dati EUROSTAT).

Con l’avanzare della campagna vaccinale e l’introduzione del Green Pass, l’UE sta pianificando il recovery del settore turistico per promuovere la destinazione Europa in forma maggiormente sostenibile. La volontà è quella di stimolare un nuovo approccio – più consapevole e risoluto nel contenere il cosiddetto overtourism -, quel fenomeno che l’Organizzazione Mondiale del Turismo ha definito come l’impatto negativo che i viaggi e i viaggiatori hanno sulla qualità di vita dei residenti in una determinata destinazione e/o sull’esperienza del visitatore stesso.

La chiave per implementare un progetto di turismo green in Europa: coinvolgere e stimolare l’investimento delle piccole e medie imprese, che rappresentano quasi il 99% del tessuto imprenditoriale europeo, operanti nel turismo.

 

Turismo sostenibile: conviene?

 

Il Sustainable Travel Report di Booking.com ha mostrato come il 61% delle persone ha deciso, durante e grazie alla pandemia, di voler viaggiare in forma più sostenibile. Quasi la metà degli intervistati (49%) crede tuttavia che le opzioni per vivere un turismo veramente green non siano ancora sufficienti. Il 53% dei viaggiatori, poi, non apprezza particolarmente di soggiornare in strutture ricettive che non applichino criteri ecologicamente sensibili.

Per il nation branding italiano e le strutture ricettive delle imprese operanti nel turismo in Italia, l’investimento nella sostenibilità è un grande vantaggio, soprattutto per le attività promozionali verso il pubblico nordeuropeo e in particolare quello tedesco. Già nel 2019, infatti, l’istituto di ricerca statistica Destatis celebrava i cittadini tedeschi come i turisti più green al mondo.

In questa prospettiva di turismo sostenibile ITKAM gioca un ruolo attivo in nuove azioni nazionali ed europee, sviluppando progetti di interesse per Italia e Germania, Un esempio è EU Eco-Tandem, che premia investimenti nello sviluppo sostenibile con voucher di 13.000 Euro ciascuno.

 

Per saperne di più su come il sustainable tourism può essere uno strumento per il recovery post-pandemico, ITKAM invita al prossimo Talk “Sustainable Tourism: an engine for recvory”, il 27 settembre 2021. Per maggiori informazioni e per registrarsi:

https://itkam.org/events/itkam-talk-sustainable-tourism/

 

Per maggiori informazioni:

Sonia Barani

Tel.: +49 (0) 34198972513

Email: sbarani@itkam.org

News

  • #TogetherWeInform: Automechanika 2021

    Live a Francoforte e digitale
    Scopri di più
  • #ITKAM4Europe: Digitalizzazione del settore culturale e creativo

    La situazione in Germania
    Scopri di più
  • #ITKAM4EUROPE: READY4WINEXP

    Progetto europeo nel settore vitivinicolo
    Scopri di più
  • #ITKAM4Europe: GreenTour Ukraine

    PMI tedesche protagoniste per il turismo sostenibile
    Scopri di più