Il 2021 è stato designato dalla Commissione Europea come l’anno europeo delle ferrovie, per promuovere i treni come mezzo di trasporto sicuro e sostenibile in tutta Europa.

L’incremento dell’uso del treno da parte dei cittadini europei sarà ulteriormente incoraggiato nei prossimi anni dal ritorno dei treni a lunga percorrenza, che seguiranno i percorsi dei treni operativi in Europa tra gli anni ’50 e ’70. Se in quegli anni il treno era il mezzo di trasporto più scelto per i viaggi, a partire dagli anni ’80 è stato progressivamente sostituito dai voli low cost. Questi voli più economici, veloci e frequenti si sono ampiamente diffusi negli ultimi trent’anni diventando il mezzo di trasporto più utilizzato per i viaggi in tutta Europa.

Tuttavia, negli ultimi anni c’è stata una notevole inversione di tendenza. Infatti, secondo Eurostat, nel 2018 otto miliardi di passeggeri hanno viaggiato nelle stazioni ferroviarie in Europa a fronte di un miliardo di persone che hanno viaggiato in aereo.

La spinta verso un maggiore utilizzo del treno come mezzo di trasporto viene, da un lato, dalle iniziative e dalle politiche europee. L’UE, in conformità con l’Agenda 2030 – Programma di Obiettivi di Sviluppo Sostenibile adottato dall’ONU, ha fissato l’obiettivo di promuovere una mobilità più sostenibile che porti a una riduzione delle emissioni di CO2. A questo proposito, i treni sono sicuramente l’opzione migliore considerando che le emissioni pro capite di un treno sono 1/10 di quelle di un aereo.

In secondo luogo, c’è una forte volontà di rafforzare la dimensione transfrontaliera del trasporto ferroviario europeo affinché diventi un simbolo di coesione e di integrazione.

Allo stesso tempo, l’evoluzione dei bisogni e delle priorità dei turisti nel modo di vivere il viaggio sta spingendo verso un maggiore utilizzo del treno. A parte l’emergenza sanitaria in corso, da diversi anni i turisti sono più propensi a scegliere il treno come mezzo di trasporto alternativo all’aereo o all’autobus. Questo perché, soprattutto tra i giovani, c’è una maggiore consapevolezza ambientale anche nel settore turistico, che sta gradualmente motivando i consumatori a scegliere modi di viaggiare più ecologici insieme alla progressiva riscoperta dello Slow Tourism. Inoltre, le nuove tecnologie rendono i treni più veloci ed efficienti rendendoli una soluzione ottimale che combina il rispetto per l’ambiente e le esigenze di comfort.

Concretamente, l’UE sta attuando il programma TEE 2.0 (TransEurope Express 2.0), che renderà nuovamente operativi i percorsi ferroviari attivi tra gli anni ’50 e ‘70. Il progetto è stato proposto dal ministro dei trasporti tedesco Andreas Scheuer al Consiglio dell’UE nel 2020 e comprende la partnership di diverse compagnie ferroviarie nazionali: Deutsche Bahn (Germania), SNCF (Francia), ÖBB (Austria) e FFS (Svizzera).

I viaggiatori avranno la possibilità di viaggiare di notte, partendo per esempio da Vienna e arrivando a Parigi, o partendo da Zurigo e arrivando in poche ore ad Amsterdam. Oltre a queste linee notturne, il programma TEE 2.0 prevede anche la realizzazione di percorsi diurni che saranno integrati con i treni delle linee ad alta velocità per stabilire un insieme di collegamenti ferroviari ottimizzati, che offriranno i seguenti percorsi:

– Parigi – Bruxelles – Colonia – Berlino – Varsavia
– Amsterdam – Colonia – Basilea – Milano – Roma
– Berlino – Francoforte – Lione – Montpellier – Barcellona
– Amsterdam – Bruxelles – Parigi – Lione – Barcellona

ITKAM – Camera di Commercio italiana per la Germania sostiene l’iniziativa della Commissione Europea per la promozione del treno come mezzo di trasporto ecologico. Inoltre, ITKAM si impegna attivamente per favorire la transizione ecologica delle aziende. Tra i progetti più significativi figura COSME EU ECO-TANDEM, che promuove l’innovazione sostenibile nel settore turismo.

Per saperne di più sulle iniziative di ITKAM sul tema della sostenibilità si prega di contattare:

Sonia Barani
sbarani@itkam.org
+49 (0) 34198972513

#Itkam4Europe

News

  • #TogetherWeInform: nasce C-Dach

    Collaborazione italo-tedesca per il trasferimento tecnologico
    Scopri di più
  • Il settore navale italiano

    Un’analisi del mercato italiano a cura di ITKAM per le PMI tedesche
    Scopri di più
  • Smart City: incontro tra Italia e Germania

    Incoming per lo sviluppo intelligente e sostenibile
    Scopri di più
  • #Together4Growth: Premio per la cooperazione comunale tra Germania e Italia

    ITKAM supporta i comuni candidati
    Scopri di più