Progetto

Da oltre 20 anni ITKAM lavora con il Ministero Federale dell’Economia e dell’Energia (BMWi) per promuovere l’internazionalizzazione delle PMI in Italia.

I progetti si presentano in formati diversi a seconda dei settori e delle richieste come: eventi informativi, incontri singoli in B2B e presentazioni di un prodotto o servizio. Le attività variano infatti a seconda del formato del progetto.

Dal 03.05. al 06.05.2021 la Camera di Commercio Italiana per la Germania (ITKAM) ha organizzato un evento digitale per il mercato italiano nel settore della costruzione navale per conto del Ministero Federale tedesco dell’economia e dell’energia (BMWi). Questo progetto rientra nel programma di sviluppo estero delle PMI del BMWi. Dopo varie posticipazioni a causa della pandemia da Covid-19, il progetto è stato completamente realizzato in formato digitale.

L’obiettivo finale era offrire alle società tedesche partecipanti la possibilità di presentare in modo mirato le proprie attività ai produttori italiani di navi e di yacht e di esplorare nuove opportunità commerciali.

Il mercato italiano dell’industria navale

L’industria cantieristica navale italiana ha registrato una crescita costante tra il 2014 e il 2019 e il fatturato totale è aumentato da 2,48 miliardi di euro nel 2014 a 4,78 miliardi di euro nel 2019. Sebbene il settore non sia riuscito a crescere nel periodo della pandemia, esso è rimasto comunque stabile rispetto a molti altri settori. Si pensa che raggiungerà un fatturato complessivo di 4,8 miliardi di euro nel 2020. Questo sviluppo positivo durante la pandemia è dovuto principalmente alla produzione di yacht. Secondo uno studio pubblicato all’inizio del 2021 da Confindustria Nautica, l’Italia si riconferma leader assoluto nella produzione di superyacht anche nel 2020. Con un totale di 407 imbarcazioni in costruzione su 821 in tutto il mondo, l’Italia si assicura quasi la metà (49,6%) degli ordini mondiali (fonte: https://blog.magellanostore.it/lindustria-nautica-italiana-nel-2020-piu-forte-del-covid)

Attività

Tra i 12 partecipanti tedeschi al progetto erano presenti produttori e fornitori di servizi nel settore della costruzione navale, di cui 5 attivi nel settore dei sistemi delle tubazioni, sistemi idroelettrici e sottomarini; 3 attivi nel settore degli accessori e delle attrezzature per gli yacht e 4 attivi nel settore dell’automazione delle navi. Quasi la metà delle imprese partecipanti erano già attive sul mercato italiano prima del progetto e avevano l’intento di rafforzare i rapporti commerciali, in particolare con i grandi cantieri navali italiani. ITKAM è riuscita a coinvolgere nel progetto FINCANTIERI, il più importante cantiere navale italiano e mondiale. Con la sua acquisizione strategica, FINCATIERI ha partecipato, tra l’altro, a colloqui commerciali individuali con le imprese tedesche. Inoltre grazie anche alla presenza di a TANKOA YACHTS, il gruppo FIPA e BAGLIETTO, le aziende tedesche hanno potuto presentarsi direttamente ai leader del settore. Presente anche ASSONAUTICA, una delle organizzazioni interprofessionali italiane più importanti.

L’evento ha avuto inizio con l’organizzazione di un seminario digitale, durante il quale i partecipanti tedeschi hanno potuto presentarsi ad un pubblico italiano di imprese e associazioni. Hauke Schlegel, direttore del gruppo di lavoro Marine Equipment and Systems della VDMA e Zarko Knezevic, responsabile del progetto Gemax dell’Associazione tedesca delle costruzioni navali e marittime e.V. Vsm nonché partner per il progetto, hanno fornito ai partecipanti italiani una breve panoramica del mercato tedesco della costruzione navale. Il giorno successivo è stato incentrato sui signoli B2B. Inoltre, in occasione di una presentazione delle modalità di acquisto di FINCANTIERI, tutti i partecipanti tedeschi hanno appreso quali requisiti sono necessari per diventare fornitori e quali sono le esigenze dei leader settore navale del mercato italiano.

Nei successivi B2B, alcuni dei partecipanti tedeschi hanno avuto modo di confrontarsi direttamente con gli ingegneri di FINCANTIERI e con gli acquirenti di TANKOA, FIPA e BAGLIETTO. TANKOA, produttore italiano di yacht Semi-custom e Custom (dai 45 metri in su), ha spiegato durante una presentazione nell’ultimo giorno del progetto, quali criteri e aspetti vengono presi in consderazione per la scelta dei fornitori. L’evento è stato concluso dal Presidente di ASSONAUTICA di Venezia, la Federazione marittima delle Camere di Commercio italiane. In primo luogo, ha presentato l’origine della cantieristica navale italiana, che nella Regione Veneto è ancora oggi rappresentata da alcuni cantieri tradizionali più piccoli. In seguito, ha portato come esempio la città di Venezia per ricordare quanto sia in costante aumento, anche nel settore della navigazione in Italia, l’uso di fonti di energia alternative e in particolare di energia elettrica per il funzionamento di imbarcazioni e navi.

Finn Schmeling, Sales Team Manger Marine per GleisteinRopes:

L’organizzazione è stata fantastica, i collaboratori ITKAM come sempre amichevoli e hanno coinvolto ottimi partner, l’intero formato è stato studiato e sperimentato con grande attenzione. Avere questo tipo di evento senza problemi tecnici è straordinario. Parteciperò di nuovo volentieri!

Christina Warmann, Business Development della mobilità elettrica per ITK Engineering Gmbh:

L’organizzazione è stata ottima, non so come si possa organizzare meglio un evento online. Dato che il mercato è nuovo per noi, non sono in grado di valutare la portata della scelta dei partecipanti ma per noi come primo passo verso questo mercato, è stato senz’altro molto utile.

 

Risultati

  • 12

    fornitori tedeschi di servizi e prodotti nel settore dell'industria navale

  • 15

    produttori navali e nautici italiani

  • 71

    colloqui online individuali in 2 giorni

  • 6

    organizzazioni interprofessionali tedesche e italiane coinvolte