Il Sistema Polesine un’opportunità  su cui investire

Il  Polesine: terra  ricca di opportunità, su cui investire!

Il Polesine è vicino! Il Polesine è vita di qualità! 

Il Consorzio per lo Sviluppo del Polesine  è …!

Il CONSVIPO opera come agenzia di sviluppo locale per conto di Provincia, Camera di Commercio e di tutti i Comuni della provincia di Rovigo con l’obiettivo di favorire e sostenere lo sviluppo economico e sociale del Polesine, di programmare e coordinare azioni, progetti, attività, volte alla crescita del territorio.

Il Polesine… un’opportunità  da non perdere… 

Il Polesine, che è il nome che viene dato alla provincia di Rovigo, è  una fascia di terra a sud del Veneto, nel nord est dell’Italia, ricca di potenzialità, per il patrimonio che possiede in termini ambientali ma anche culturali e per la sua collocazione strategica nel cuore del Mediterraneo, per la sua posizione geografica posta lungo le direttrici Nord Europa – Mediterraneo – Italia – Europa dell’Est.

Il Polesine da oltre tre millenni è crocevia di scambi culturali ed economici. E’ proprio la sua posizione centrale – ad un’ora di strada da Venezia, Verona, Bologna – ad essere ancora oggi il suo più importante punto di forza.

Il Polesine … territorio ricco di grandi opportunità!

Innumerevoli sono i motivi per cui, oggi, più che mai il Polesine è un’opportunità di sviluppo  economico – un luogo ricco  di risorse e di potenzialità davvero uniche – introvabili altrove; vediamo quali sono

Piattaforma a mare

Con il progetto della piattaforma a mare, che consente l’attracco di navi da carico fino a  80.000 tonnellate, il Polesine andrà a consolidare il suo ruolo di cerniera tra le linee di traffico commerciali internazionali e le zone produttive del Nord Italia.

Oltre alla posizione baricentrica tra i vari corridoi di traffico (Corridoi V – Tirreno/Adriatico, VIII e I – Corridoio dei due mari), il Polesine offre una peculiarità unica nel suo genere costituita dall’intermodalità, ovvero dalla possibilità di utilizzare i vettori acqua, ferro, gomma.

  • Navi fino a  80.000 Ton. e/o Teu.
  • Corridoio V° Lisbona – Kiev
  • Corridoio I° Berlino – Palermo
  • Corridoio dei due mari
  • Corridoio VIII°
  • Chiatte fino a  2.000 Ton.
  • Terminal GAS

Attraverso l’idrovia navigabile Fissero – Tartaro – Canalbianco – Po di Levante – Mare Adriatico, le merci possono giungere via acqua, fino a Mantova, Cremona e Milano oppure, una volta giunte a Porto Levante o all’Interporto di Rovigo, scegliere una qualsiasi delle infrastrutture stradali e ferroviarie nazionali che attraversano in senso verticale e orizzontale tutta la provincia di Rovigo.

I vantaggi sono moltissimi

Infrastrutture di comunicazione

  • Stradali:
    • Autostrada A13 Bologna – Padova attraverso i caselli di Rovigo, Occhiobello e  Villamarzana
    • Strada Statale 434 Verona Transpolesana;
    • Strada Statale 16 Bologna – Padova;
    • Strada Statale 309 Romea e futura Romea commerciale;
    • Prolungamento della Valdastico Sud  (in fase di costruzione).
  • Ferroviarie:
    • Verona – Rovigo – Chioggia;
    • Bologna – Rovigo – Venezia.
  • Fluviali:
    • Moli Foranei (Uscita a mare – Porto Levante);
    • Banchine portuali di Porto Viro;
    • Attracchi portuali dell’Area Industriale Attrezzata di Adria- Loreo;
    • Interporto di Rovigo;
    • Banchina portuale di  Bagnolo di Po – Canda.

In Polesine, l’industria è ben rappresentata da

  1. Diverse grandi e medie aziende, anche appartenenti a gruppi internazionali, nei settori: della cantieristica navale, della chimica, della meccanica, della plastica, della gomma e varie lavorazioni collegate al settore farmaceutico.
  2. piccole e medie imprese che costituiscono un tessuto economico dinamico e vitale.
  3. distretti quali quelli della giostra, che hanno realizzato impianti nei parchi divertimenti più importanti in Europa, negli USA, nell’America Latina, in Asia ed Australia, quello Ittico che riunisce imprese della produzione e della trasformazione.
  4. imprese inserite nei distretti regionali delle calzature, della gomma, delle materie plastiche e delle nanotecnologie.

 In  Polesine la vocazione logistica trova un terreno molto fertile: ora sono state completati o sono in fase di ultimazione, importanti stabilimenti di imprese di struttura internazionale, qualila Porschee l’Ikea.

La Provincia di Rovigo è anche diventata un nevralgico polo energetico perla Nazionecon la centrale elettrica dell’ENEL in via di riconversione ed il terminale off shore, di rigassificazione GNL, di fronte alla costa polesana, il primo al mondo nel suo genere della Adriatic LNG, costituita da Catar pertroleum, ExxonMobil e da Edison.

E’ anche la prima provincia in Italia dove il Consorzio di Sviluppo ha realizzato un progetto di installazione di impianti fotovoltaici sui tetti degli edifici pubblici che garantiscono una produzione di quasi 1200 Kwh annui.

Sono presenti inoltre diversi impianti fotovoltaici a terra, tra i quali l’impianto più grande d’Europa e terzo al mondo.

Un altro motivo che rende il Polesine un territorio strategico per lo sviluppo del sistema Paese è dato dal fatto che mentre, tutta l’Italia Settentrionale soffre della mancanza di aree insediative disponibili, la provincia di Rovigo può ancora vantare un’ampia disponibilità di aree attrezzate a prezzi contenuti, inserite in un sistema infrastrutturale integrato e moderno.

Sono ben 7 le aree industriali oggi disponibili per circa 10 milioni di mq., nelle quali, il Consorzio ha predisposto interessanti pacchetti localizzativi al fine di fornire al potenziale investitore un sistema coordinato di indicazioni e dati utili per orientare la sua scelta di luogo all’interno del territorio provinciale. Inoltre vi sono condizioni particolarmente favorevoli per le imprese per quanto riguarda le agevolazioni finanziarie, esiste, infatti, uno speciale strumento che consente di ridurre del 50% il tasso di interesse sui finanziamenti bancari.

  • AREA PORTUALE DI PORTO VIRO
    SUPERFICIE TERRITORIALE mq. 3.500.000
    BANCHINA PORTUALE prevista (a servizio collettivo per singoli lotti a ridosso della via navigabile)
    IMPIANTO DI DEPURAZIONE previsto
    COPERTURA BANDA LARGA  disponibile
    TIPO DI INSEDIAMENTO AMMESSO produttivo, industriale, artigianale, commerciale e servizi


  • AREA INDUSTRIALE ATTREZZATA DI ADRIA-LOREO
    SUPERFICIE TERRITORIALE mq. 2.220.000 (in parte già utilizzata per insediamenti)
    RACCORDO FERROVIARIO usufruibile
    BANCHINA PORTUALE presente (a servizio collettivo)
    RETE GAS METANO presente negli stralci realizzati, da costruire nei restanti
    IMPIANTO DI DEPURAZIONE presente
    COPERTURA BANDA LARGA  disponibile
    TIPO DI INSEDIAMENTO AMMESSO attività industriali e servizi

 

  • INTERPORTO DI ROVIGO
    SUPERFICIE TERRITORIALE mq. 1.625.316
    RACCORDO FERROVIARIO presente ed in fase di ampliamento
    BANCHINA PORTUALE a servizio collettivo con scambio intermodale
    RETE GAS METANO prevista, in fase di realizzazione negli stralci funzionali
    ENERGIA ELETTRICA sono disponibili complessivamente 6.450 Kw
    IMPIANTO DI DEPURAZIONE previsto
    COPERTURA BANDA LARGA  disponibile
    TIPO DI INSEDIAMENTO AMMESSO produttivo, industriale, artigianale, commerciale e servizi

 

  • MACROAREA DI ARQUA’ POLESINE – VILLAMARZANA
    SUPERFICIE TERRITORIALE mq. 1.400.000
    RETE GAS METANO prevista, in fase di realizzazione nello stralcio funzionale
    IMPIANTO DI DEPURAZIONE previsto, in fase di realizzazione
    COPERTURA BANDA LARGA  disponibile
    TIPO DI INSEDIAMENTO AMMESSO produttivo, industriale, artigianale, commerciale e servizi

 

  • MACROAREA SAN BELLINO CASTELGUGLIELMO
    SUPERFICIE TERRITORIALE mq. 1.355.482
    ENERGIA ELETTRICA sono disponibili complessivamente 1.500 Kw (con futuri potenziamenti)
    IMPIANTO DI DEPURAZIONE previsto
    COPERTURA BANDA LARGA  disponibile
    TIPO DI INSEDIAMENTO AMMESSO produttivo, industriale, artigianale, commerciale e servizi

 

  • MACROAREA DI BADIA POLESINE
    SUPERFICIE TERRITORIALE mq. 1.286.000 (in parte già utilizzata per insediamenti)
    RACCORDO FERROVIARIO previsto
    RETE GAS METANO prevista (già presente nel comparto realizzato)
    IMPIANTO DI DEPURAZIONE previsto (già presente nel comparto realizzato)
    COPERTURA BANDA LARGA  disponibile
    TIPO DI INSEDIAMENTO AMMESSO produttivo, industriale, artigianale, commerciale e servizi

 

  • MACROAREA CALTO-SALARA
    SUPERFICIE TERRITORIALE mq. 1.450.000 (in parte già utilizzata per prossimi insediamenti) RACCORDO RETE GAS METANO prevista (in fase di realizzazione con lo stralcio in corso)
    IMPIANTO DI DEPURAZIONE previsto
    COPERTURA BANDA LARGA  disponibile
    TIPO DI INSEDIAMENTO AMMESSO produttivo, industriale, artigianale, commerciale e  servizi

 

 Tutte le aree sono fornite dalle infrastrutture di telecomunicazione: dorsali in fibra ottica, ponti radio e copertura del territorio con tecnologia Wireless

L’economia è supportata quindi 

  • da un sistema imprenditoriale  costituito da numerosi centri produttivi ed imprenditoriali con prevalenza della dimensione medio-piccola e dell’artigianato,
  • da molteplici specializzazioni settoriali e merceologiche,
  • da un’ampia rete di servizi alle imprese ed un qualificato sistema finanziario,
  • dalla disponibilità di forza lavoro qualificata. 

Il Polesine è Vita di qualità

Il Polesine è vita di qualità per tre semplici motivi

• Perché la provincia di Rovigo si è sviluppata e trasformata in sostanziale armonia ed equilibrio con l’ambiente e la natura.

• Perché il capitale umano, sociale, culturale e storico è di grande valore.

E infine perché tutto quello  che abbiamo descritto avviene  senza mai venir meno al più importante degli impegni presi con il territorio e i suoi abitanti: quello di salvaguardare e difendere lo straordinario patrimonio ambientale  che contraddistingue il Polesine,  rappresentato dal Parco del Delta del Po, un’area umida di rilevanza internazionale e uno dei parchi naturalistici più importanti d’Italia.

Sviluppo si, quindi, ma solo sviluppo sostenibile. Perché Polesine è, non a parole ma nei fatti,  sinonimo di vita di qualità.