1966 / 2016 – 50 anni della Deutsch-Italienische Vereinigung.

In occasione del 50° anniversario della fondazione della Deutsch-Italienische Vereinigung e.V., il sindaco di Francoforte, Peter Feldmann, ha ricevuto il 18 ottobre soci e altri invitati nella Kaisersaal del Römer.

Saluto del Sindaco Peter Feldmann Fotografo: Karl Tramer
Saluto del Sindaco Peter Feldmann
Fotografo: Karl Tramer

 

Feldmann ha espresso tutta la sua stima per il grande impegno della Vereinigung nella realizzazione di scambi culturali, sia in ambito umanistico sia in quello scientifico tra Francoforte e l’Italia. In seguito, il Console Generale d’Italia Maurizio Canfora ha salutato i più di 200 ospiti, sottolineando lo spirito pionieristico dell’associazione culturale e la sua fertilità per le relazioni italo-tedesche.

Nel suo discorso al pubblico, l’ex corrispondente in Italia del quotidiano FAZ, Heinz-Joachim Fischer, ha illustrato i rapporti altalenanti tra tedeschi e italiani. Subito dopo, la dottoressa Caroline Lüderssen, presidente del consiglio direttivo, ha apprezzato i meriti del fondatore e attuale presidente onorario, dottor Salvatore A. Sanna. Ha poi ricordato i punti di maggior forza del programma culturale degli anni passati, ponendo come obiettivo per il futuro la continuazione dell’impegno culturale della Deutsch-italienische Vereinigung. I rapporti culturali, economici e umani tra Germania e Italia saranno sostenuti attraverso un programma di manifestazioni attivo su più fronti, realizzato, non per ultimo, con la collaborazione della Città di Francoforte e delle istituzioni culturali partner.

Il programma di quest’anno, che ha come motto “Begegnungen – Incontri”, proseguirà il giorno 8 dicembre con una conferenza dal titolo “Goethe e il romanticismo italiano”, avrà come ospite il dottor Michele Vangi e si svolgerà in collaborazione con Villa Vigoni. I festeggiamenti in onore del 50esimo anniversario si chiuderanno con un dialogo musicale tra Brahms e Busoni che avrà luogo al Holzhausenschlösschen. I protagonisti del concerto saranno il tedesco Clemens Trautmann al clarinetto, e l’italiano Gabriele Carcano al pianoforte.

Per maggiori informazioni: www.div-web.de

Lascia un commento