Siamo a Expo 2015: vi raccontiamo il Padiglione Italia e il Padiglione Germania

milano_expo

Expo Milano 2015 è iniziata. 11 milioni di biglietti sono già stati venduti e 20 milioni di visitatori sono attesi a Milano per il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione.

Se ancora non avete un biglietto vi ricordiamo che la Camera di Commercio Italiana per la Germania è rivenditore ufficiale per Expo Milano 2015. Tramite il nostro portale potete quindi acquistare il vostro biglietto Expo.

Compra il tuo biglietto per Expo Milano 2015

Nel frattempo vi diamo qualche spunto sui due padiglioni che più ci interessano: il Padiglione Italia e il Padiglione Germania.

I “Campi delle Idee” del Padiglione Germania

La Germania si presenta a Milano, e al mondo, con il padiglione “Fields of Ideas”: i campi delle idee.

“Per noi è importante trasmettere un‘immagine aperta, simpatica e spiritosa del nostro paese” afferma Matthias Machnig, Segretario di Stato per tutte le partecipazioni all’EXPO della Germania, “i Padiglioni della Germania attirano sempre un vasto pubblico alle esposizioni mondiali e costituiscono un investimento per il futuro“. Nel Padiglione Tedesco si attendono fino a tre milioni di visitatori.

I “Campi di Idee“ tedeschi si presentano come un paesaggio vivo e fecondo, colmo di idee. Le tre aree esterne sono visitabili liberamente, le diverse tonalità di legno del pianoro paesaggistico del Padiglione Tedesco, riprende i motivi grafici rurali della tipica campagna tedesca. Qui oltre ai punti di sosta a tema su tutti i Länder federali si estende un’area picnic che invita tutti i visitatori ad una sosta e ad un momento di relax con vista sulla sede dell’Expo che, se il tempo è favorevole, arriva fino alle Alpi.

Per il programma degli eventi previsti nel Padiglione Germania potete cliccare qui.

L’Italia è un viviaio di energie nuove al Padiglione Italia

Simbolo del Padiglione Italia è l’Albero della Vita: un albero alto 35 metri in legno e acciaio intrecciati seguendo il disegno del pavimento della piazza del Campidoglio di Roma,dove Michelangelo creò il mosaico dell’armonia rinascimentale. L’opera è pensata dal veneziano Marco Balich, designer e creativo.

Gli altri luoghi del Padiglione Italia sono il Palazzo Italia, dei quattro edifici sul Cardo e la Lake Arena, per un totale di 14.000 metri quadri.
Palazzo Italia è il cuore dell’intero spazio, destinato a rimanere anche nel periodo post-Expo come polo dell’innovazione tecnologica al servizio della città. L’edificio rappresenta l’Italia come “Vivaio di Energie Nuove, nido del futuro, ricco di passato, ma non  malinconico museo delle proprie grandezze”.

Dentro al Palazzo Italia il visitatore trova la mostra dei mercati, un sistema interattivo che permette il dialogo con i più grandi mercati ortofrutticoli d’Italia a Firenze, Roma e Palermo.

In uno spazio lungo cento metri di buio totale, gestito dall’Unione Italiana Ciechi, i visitatori possono vivere l’esperienza irripetibile della privazione (la “vista” che non c’è), prima di uscire nel trionfo di luci della Vucciria di Guttuso. Nell’atrio, un’opera romana (la Demetra) e un artista contemporaneo si confrontano nel solco della bellezza e dell’arte.

Per rimanere aggiornati sugli eventi del Padiglione Italia potete visitare il sito ufficiale.

 

Cover photo: flickr/Gaetano Virgallito [CC  BY-ND]

Lascia un commento