Così raccogliamo e diffondiamo le ricette anti-crisi di aziende e istituzioni europee

Quali idee anti-crisi hanno messo in campo aziende e istituzioni dei paesi europei in questi anni? Se lo sono chiesto in molti e soprattutto chi sta lavorando a Proactive Change, un progetto europeo che ha lo scopo raccogliere queste idee e diffonderle in tutta Europa.

Tra i protagonisti di Proactive Change c’è anche la Camera di Commercio Italiana per la Germania. Per questo ne avevamo già parlato su questo sito, elencando 5 cose che funzionano in Germania (e che potrebbero funzionare anche in Italia).

Lo scorso dicembre si sono riuniti a Bruxelles i partner coinvolti nel progetto. Sono proprio loro a raccontarvi Proactive Change in un video.

A collaborare, oltre a ITKAM, sono Confindustria Umbria, Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Confindustria Romania, AyndamentoVilladecans, Umbria Export.

Raccontare all’Europa come reagire alla crisi

Vogliamo dire a tutti come i diversi paesi membri hanno reagito alla crisi economica all’interno di un contesto europeo“, sintetizzano così lo scopo del progetto i diversi partner coinvolti. Dopo la crisi economica infatti una delle parole chiave per la Commissione Europea è diventata “riorganizzazione”, Proactive Change vuole quindi mettere insieme le best practice che hanno funzionato nei 5 paesi coinvolti nel progetto.

“Ci incontriamo regolarmente,” spiega Ronny Seifert, direttore dell’ufficio di Lipsia di ITKAM, “ci scambiamo idee, cerchiamo di capire come queste possano essere utilizzate negli altri paesi. La collaborazione è stretta e alla fine i risultati verranno raccolti in un libro che circolerà in tutta Europa”.

“La cosa speciale in Proactive Change è che siamo riusciti a unire in un network policies, camere di commercio, aziende. Un network che svilupperà insieme le strategie”.

Speriamo in altre occasioni di questo genere,” conclude Ronny Seifert, “c’è sempre più bisogno che i paesi europei collaborino a livello internazionale”.

 

Lascia un commento