“Aprire un’impresa in Germania? Bastano pochi secondi”

Fare impresa in Germania significa innovare,” il presidente di ITKAM Emanuele Gatti inizia così il suo racconto sulla Germania vista dal punto di vista delle imprese.

“La Germania è un’economia dinamica: ci sono tante aziende che chiudono, tante aziende che aprono. L’apertura ufficiale dell’attività in Germania avviene in un millisecondo – il tempo di premere un bottone. L’operatività dell’azienda, a seconda della tipologia, si calcola da 1 mese a 4 mesi dall’apertura“.

Emanuele Gatti è stato intervistato dalla trasmissione Agorà, l’approfondimento quotidiano di Rai 3 condotto da Gerardo Greco. In questa occasione ha parlato anche della fiscalità per le aziende in Germania: “Un’azienda innovativa in Germania il primo anno non paga tasse”.

Se volete aprire un’impresa o un negozio in Germania, vi consigliamo vivamente di leggere innanzitutto la nostra guida completa in 17 puntate. Troverete tutte le possibili forme d’impresa in Germania e la pressione fiscale associata.

 

agora_germania

Guarda il video completo con
Emanuele Gatti e Paola Concia a Rai 3

 

Alcuni motivi per trasferirsi in Germania e trovare lavoro

A raccontare la Germania dal suo punto di vista è stata anche Anna Paola Concia, ex parlamentare PD e consulente della Camera di Commercio Italiana per la Germania.

Quanto tempo serve per trovare lavoro in Germania? “In media l’agenzia del lavoro in Germania ti ricolloca in 140 giorni,” racconta Paola Concia ai microfoni di Rai 3.

Anna Paola Concia aveva raccontato la ricerca di lavoro in Germania in un reportage condotto per Rai 2. In questa occasione il segretario della Camera di Commercio Italiana per la Germania aveva consigliato:

In Germania piuttosto che la raccomandazione c’è bisogno di una o più lettere di referenza.  Quando si cerca lavoro al curriculum bisogna allegare 1 o più lettere di referenza del datore di lavoro precedente. Una cosa molto ufficiale, sistematizzata e neutra. C’è bisogno di un consiglio di chi conosce già la persona, ma non è una raccomandazione”.

Va sempre sottolineato che per trovare lavoro in Germania è essenziale sapere il tedesco. È necessario imparare prima il tedesco e poi proporsi sul mercato del lavoro in Germania.
Qui viene in aiuto lo Stato tedesco: se entrate con un permesso di soggiorno valido in Germania, lo Stato vi paga i primi sei mesi di corso di lingua. La cui frequenza è però obbligatoria.

Anna Paola Concia conclude infine con un cenno per chi vuole aprire una partita IVA in Germania: qui la fiscalità è minore rispetto all’Italia.

Volete saperne di più sui servizi ITKAM per aprire un’attività in Germania?

Contattate il personale della Camera scrivendo a info@itkam.org oppure compilate il modulo per essere ricontattati.

2 risposte a ““Aprire un’impresa in Germania? Bastano pochi secondi””

  1. Lucia Bezzato

    Buongiorno,

    vi contatto in quanto vorrei ricevere delle informazioni sulla partita iva. Io sono italiana e vivo a Monaco, ho un blog e vorrei iniziare a monetizzarlo, quindi utilizzare strumenti di pubblicità che mi permettano di guadagnare. So che in Italia ci vuole la partita iva, e credo proprio anche in Germania. Potreste gentilmente fornirmi delle informazioni su cosa bisogna fare per aprire la partita iva, quali sono i costi e i tempi?

    Spero di ricevere una risposta al più presto, grazie per la disponibilità.

    Cordialmente,
    Lucia Bezzato

    Rispondi

Lascia un commento