Un progetto per raccontare 630.000 imprese, 1.400 ristoranti e 186 Camere di Commercio

Italian Quality Experience è una piattaforma che mappa i ristoranti italiani certificati in tutto il mondo, e le filiere del Made in Italy. Vanta numeri importanti e il supporto di 186 Camere di Commercio in Italia e all’estero, anch’esse mappate.

Durante l’EXPO 2015 rappresenterà gli oltre 60 milioni di clienti che ogni anno scelgono l’eccellenza italiana sulla tavola del ristorante, per vivere un’esperienza autentica, tracciando la filiera che rende tutto questo possibile.

I 1400 ristoranti certificati con il Marchio Ospitalità Italiana

Abbiamo già avuto modo di raccontare sulle pagine di questo blog il progetto e le diverse iniziative che ha promosso. E oggi il Marchio Ospitalità Italiana raggiunge un ulteriore grado di maturità forte del network creato e in vista dell’EXPO.

Come mappare l’esperienza italiana

Aggregando nello stesso luogo: i touch point (ristoranti italiani certificati), i nodi delle reti (le Camere di Commercio) e le 630.000 imprese della filiera agroalimentare italiana.

Italian Quality Experience è una vetrina dell’eccellenza agroalimentare italiana dove le aziende con più informazioni certificate verranno riconosciute come più qualificate e di saranno anche le più visibili.

Uno strumento che fa leva sulla trasparenza come motore di qualità.

Come moltiplicare le opportunità di EXPO 2015

Ampliando l’EXPO fuori dall’EXPO: Italian Quality Experience fa emergere il grande patrimonio delle imprese italiane e delle tante eccellenze turistiche e dei beni culturali presenti nei territori.

Si tratta delle filiere “allargate” del Made in Italy che costituiscono gli Ecosistemi produttivi italiani.

Le azioni legate al progetto partono dalla creazione di un database sulle 560 mila imprese e sui territori (beni culturali, risorse turistiche etc..) per creare un valore che vada oltre EXPO 2015, un lascito per il Sistema Italia. All’interno di questo percorso prendono spazio diverse fasi come lo storytelling dei territori ed una campagna incentrata sull’esperienza.

Una strategia complessa come il sistema che vuole valorizzare: da qui a dicembre avremo altre 5 occasioni per raccontarvi le fasi importanti da vicino.

Lascia un commento