“La nostra startup? Parte da un’invenzione che ha attirato 300mila euro di investimenti”

internet_of_things

Alleantia è una startup che nasce da un’invenzione: un sistema intelligente per far comunicare facilmente dispositivi elettronici, persone e applicazioni: in casa come in azienda. Il mondo di riferimento di Alleantia è infatti quello dell’Internet of Things, l’internet delle cose: ovvero mettere in rete oggetti, luoghi e persone.

Un’idea vincente, dato che ha raccolto 300mila euro di investimenti ed è stata premiata in numerose occasioni.

Alleantia è la prima startup toscana che abbiamo intervistato per la rubrica Toscana Promozione, lo spazio che vi racconta la Toscana dell’innovazione attraverso storie di successo, numeri domande&risposte per chi vuole investire o fare impresa.

Ecco cosa ci hanno raccontato.

alleantia

Raccontateci la storia di Alleantia…

Alleantia è stata fondata nel 2011 intorno all’invenzione da parte di Stefano Linari, attualmente socio e CTO della società. La novità è un metodo di modellazione e un linguaggio (X-Pango) che permette l’integrazione di qualsiasi dispositivo elettronico, esistente o nuovo, con applicazioni di monitoraggio e controllo in modo uniforme, semplice e veloce.

Dirigenti esperti e business angels hanno finanziato lo sviluppo aziendale, assumendo anche ruoli dirigenziali e di advisor. La prima linea di prodotti (Maxbox Solar, per le energie rinnovabili) è uscita nel giugno 2012.

La seconda linea (Maxbox Industrial Automation) è stata lanciata a ottobre 2013, con pacchetti pronti per controllo di macchine, la gestione dell’energia, manutenzione degli impianti.

Quali sono i numeri dell’azienda?

Oltre 500 oggetti in Libreria, oltre 350.000 ore di uptime cumulato, 150 sistemi installati da più di 30 clienti, fra cui alcune grandi aziende multinazionali che hanno avviato dei progetti pilota su varie applicazioni.

Andiamo a conoscere più da vicino il vostro prodotto. Di cosa si tratta?

Alleantia sviluppa la prima soluzione plug & play per rendere qualsiasi dispositivo elettronico connesso a persone e applicazioni, e rendendolo più intelligente.

La tecnologia unica di Alleantia (X-Pango) crea una virtualizzazione software per qualsiasi tipo di dispositivo fisico, esistente o nuovo, a prescindere dal fornitore, dalla connessione fisica, dai protocolli di comunicazione, e dalla configurazione.

Utilizzando informazioni tecniche standard del dispositivo, crea una semantica uniforme, una modellazione dati e interfacce per interagire con i dispositivi, realizzando l’interoperabilità tra i dispositivi e di questi con applicazioni.

La piattaforma Internet-of-Things (IoT) di Alleantia include Universal Smart IoT Gateway, applicazioni pronte all’uso (Maxbox), plugin alle applicazioni aziendali e, a breve, la Internet of Things-as-Service’ per le imprese. Gli strumenti di sviluppo gratuiti e il futuro IoT App Store amplieranno il portafoglio di applicazioni, fornite attraverso un modello di business Software-as-Service.

Le parole chiave di Alleantia?

  • Internet-of-Things
  • Intelligent Gateway
  • SaaS
  • PaaS

Perché la vostra idea è vincente?

Le soluzioni di Alleantia risolve il problema di realizzare la Internet of Things in casa o in azienda utilizzando i dispositivi esistenti già installati e in uso, non richiedendo sostituzioni o componenti aggiuntive.

L’integrazione dei dispositivi fisici è trasparente per gli sviluppatori di applicazioni e utenti: i dispositivi fisici diventano elementi pre-integrati in in una libreria, per un vero plug & play, zero programmazione, installazione in secondi. La tecnologia X-Pango consente la realizzazione della Internet-of-Things -as-Service, supportando qualsiasi impresa nella implementazione della ‘propria’ IoT guidata da processi e servizi, con costi e tempi di realizzazione accessibili. Non è richiesta la sostituzione dei dispositivi e competenze specialistiche specifiche per la loro integrazione, e fornisce inoltre applicazioni pronte all’uso.

I risultati raggiunti attualmente sono la riduzione del costo totale (>50%) delle soluzioni utente e una implementazione molto più veloce rispetto alla concorrenza.

Quali investimenti avete attratto finora?

Alleantia è stata finalista al Pioneers Festival Wien Oct2013, al Webit Istanbul Nov2013, a Slush Helsinki Nov2013, ha vinto l’Italy-UK Springboard Milano Nov2013, ha vinto l’Italian Venture Forum Torino Nov2013, è stata finalista all’European Venture Summit Düsseldorf Dec2013, al Barca Starta Barcellona Feb2014, all’Heidelberg Innovation Forum Apr2014 e al Venture4i Grenoble Mag 2014. E’ stata inserita tra le ‘Ones to Watch’ aziende europee della Internet of Things, ed è stata invitata al BLN Internet of Things Cambridge Mag2014, all’Internet World London Giu2014, e presenterà al Summitt Dublino a Nov2014.

Alleantia è stata finanziata dai fondatori, da business angels e dai ricavi realizzati, totalizzando circa 300mila € di investimenti.

Attualmente è alla ricerca di Series A per l’espansione internazionale principalmente in Regno Unito, Germania e America del Nord, e successivamente in Asia.

 

Scopri le storie delle altre startup toscane e fai le tue domande a Toscana Promozione

Cover photo: flickr/Stefano Mizzella [CC BY-NC-SA]

Lascia un commento