La piattaforma che fa incontrare 9 mila buyer e 16 mila fornitori lancia la versione italiana

techpilot_ita

Techpilot è la principale piattaforma online in Europa dedicata ai pezzi su disegno: è un punto di incontro tra buyer (oltre 9mila iscritti) e i subfornitori (oltre 16mila) di tutta Europa.

Avevamo già presentato la piattaforma e approfondito il suo funzionamento in questo post.

Oggi annunciamo invece l’uscita della versione italiana della piattaforma.

Buyer e subfornitori italiani possono quindi iscriversi ancora più facilmente e trovare nuovi clienti online. Per registrarsi alla piattaforma e avere maggiori informazioni, vi invitiamo a visitare il sito di Techpilot [www.techpilot.it]

Far incontrare le imprese italiane e tedesche

Vedo un alto potenziale da sfruttare per raggiungere il nostro obiettivo: far incontrare subfornitori e buyers da entrambi i versanti delle Alpi“. È così che Claudia Nikolai, Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana per la Germania, racconta Techpilot. La CCIG si presenta come partner esclusivo della piattaforma per l’Italia.

Far incontrare Italia e Germania vuol dire mettere in contatto due mercati importanti. L’Italia in Europa è infatti al secondo posto nella produzione di macchine e impianti, con un alto numero di aziende produttrici. “Dall’altro lato delle Alpi”, la Germania si presenta come il partner più importante per l’industria italiana della subfornitura.

Come funziona la piattaforma?

Raccontiamo qui brevemente come funziona la piattaforma e in che modo i subfornitori di pezzi in metallo e in plastica possono entrare in contatto con le imprese acquirenti.

Subfornitori

  1. Per essere presenti sulla piattaforma Techpilot, i subfornitori possono registrarsi in maniera gratuita su www.techpilot.it. Se si vuole usufruire al massimo del servizio offerto, richiedendo un servizio di acquisizione più mirato, si può passare ad un’associazione “premium” a pagamento.
  2. La piattaforma online avvisa automaticamente potenziali subfornitori appena una richiesta è adatta al loro profilo aziendale. Per poter offrire questo servizio mirato e qualificato, ogni richiesta viene confrontata con la capacità di produzione di oltre 16.000 potenziali subfornitori di pezzi in metallo e in plastica.
  3. Le richieste arrivano ai subfornitori con tutte le informazioni necessarie, compresi i disegni tecnici. In questo modo possono fare un’offerta direttamente online.

 

Buyer

  1. Indicando le specifiche del prodotto (materiali, processi, dimensioni del prodotto e pezzi da produrre), il buyer può ricevere suggerimenti sui subfornitori giudicati idonei per la fabbricazione.
  2. I contatti con i subfornitori avvengono in maniera diretta e coperti da un patto di riservatezza in caso di progetti sensibili. In alternativa, tutti i subfornitori idonei possono essere invitati a fare un’offerta attraverso una piazza mercato.
  3. Un sistema di gestione di domanda e offerta ben strutturato permette in pochi click di confrontare ed archiviare le richieste di potenziali committenti.

2 risposte a “La piattaforma che fa incontrare 9 mila buyer e 16 mila fornitori lancia la versione italiana”

  1. Masoud

    Buongiorno
    Sono un cittadino italiano ma partner di un azienda di produzione baby food processor in Cina , le vorrei chiedere gentilmente se posso registrarmi alla piattaforma ?

    Rispondi

Lascia un commento