Portiamo a Taranto 8 tour operator tedeschi, alla scoperta delle Masserie pugliesi

galleria_masseria2

Ripartiamo con lo storytelling delle attività della Camera di Commercio Italiana per la Germania e della community di “chi fa impresa” tra i due paesi. Lo facciamo riprendendo da dove ci siamo lasciati, e cioè dal turismo.

Nel 2012 la Puglia ha accolto circa 120mila turisti tedeschi. Questo è uno dei motivi per cui la Camera di Commercio di Taranto, in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana per la Germania, ha deciso di portare 8 tour operator tedeschi in provincia di Taranto.

In un viaggio di promozione, dal 17 al 21 settembre, gli operatori tedeschi avranno la possibilità di:

  • saggiare l’offerta turistica del territorio
  • incontrare i responsabili di 11 aziende locali legate al turismo
  • assaggiare le specialità culinarie della Provincia
  • scoprire la  possibilità di soggiornare in quelle che un tempo erano le tradizionali strutture agricole del Sud Italia: le masserie.

I numeri del turismo in Puglia

480px-Map_Province_of_Taranto.svg[La provincia di Taranto – fonte Wikipedia]

Il suo clima mite, la rinomata cucina tarantina, il centro antico della città, le spiagge e il mare turchese, il castello aragonese e le Gravine di Laterza rendono Taranto un’ambita meta turistica. La provincia di Taranto nel 2012 ha infatti visto aumentare il numero di turisti rispetto alle altre province pugliesi [dati 2013 Osservatorio regionale sul Turismo].

Ma, come al solito, vogliamo dare un po’ di contesto al progetto riportando schematicamente gli ultimi dati sul turismo in Puglia.

3,2 milioni sono gli arrivi in Puglia nel 2012, 13,5 milioni le presenze turistiche complessive. La Germania si conferma il primo paese di provenienza del turismo straniero con circa 120 mila arrivi. Infine Taranto è tra le 15 destinazioni turistiche più scelte all’interno della regione [dati 2013 Osservatorio regionale sul Turismo].

Le masserie pugliesi: da fattorie a strutture ricettive ad alta qualità

Tra le strutture ricettive che i 8 tour operator tedeschi avranno la possibilità di incontrare ci sono anche le tipiche masserie del tarantino, oggi trasformate in B&B e agriturismi.

Un tempo erano il centro pulsante delle attività agricole della regione, oggi spesso le masserie sono state riqualificate e fatte diventare strutture ricettive ad alta qualità. Le masserie, diffuse in tutto il sud Italia e specialmente in Puglia, sono fattorie fortificate, centro pulsante delle attività agricole latifondiste. Oggi in molti casi sono diventate strutture ricettive di alta qualità: un modo, tra l’altro, di garantirne la salvaguardia.

Hotel, masserie, aziende turistiche: le 11 imprese pugliesi del progetto

Di seguito trovate l’elenco delle 11 strutture ricettive pugliesi che i tour operator tedeschi avranno l’occasione di visitare e conoscere.

 

Foto da qui: www.lefabriche.it © Charley Fazio

Lascia un commento