Ecco come Touring Club e Ministero degli Esteri accolgono chi viaggia in Italia

Touringcard

Si chiama “Carta Turistica Socio Estero” ed è un modo per permettere anche ai turisti stranieri di accedere alla rete di sconti e convenzioni in Italia del Touring Club Italiano.

Questa speciale tessera associativa viene offerta dal Touring Club al costo di 25€ all’anno, invece del costo associativo ordinario per i soci in Italia di 82€.

Con questa tessera il socio potrà ottenere:

  • visite a musei, strutture turistiche e termali
  • organizzazione di visite e viaggi culturali
  • accesso a pubblicazioni turistiche sull’Italia a condizioni agevolate
  • convenzioni con partners – tra cui Hertz, Treno Italo, Traghetti Lines
  • accesso online alla rivista “Touring, il nostro modo di viaggiare” 

La carta si può richiedere direttamente sul sito del Touring Club.

Mentre maggiori informazioni si possono trovare sul portale istituzionale della Farnesina.

Perché una carta turistica?

La carta turistica è stata presentata lo scorso luglio da Touring Club Italia in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri.

L’iniziativa, dicono gli organizzatori, ha due scopi principali:

  • In primo luogo, la carta turistica è da leggere in chiave di promozione del turismo: la carta è pensata per gli stranieri amanti dell’Italia potenzialmente interessati a visitare o conoscere meglio il nostro Paese.
  • In secondo luogo, l’iniziativa è pensata anche per rinsaldare e rinnovare i legami con l’Italia dei connazionali all’estero, di nuova o meno recente emigrazione, attraverso la promozione della conoscenza del Paese e del turismo di qualità in Italia.
    Un modo diverso quindi per accrescere l’interesse e la conoscenza dell’Italia anche da parte di quei cittadini italiani all’estero e dei loro discendenti che non hanno sempre una conoscenza diretta del Paese, e che potrebbe essere di ausilio a mantenere i propri legami con l’Italia anche per gli esponenti della nuova mobilità internazionale.

Il Touring Club: oltre 100 anni di storia

Il Touring Club Italiano è un’associazione non a fini di lucro fondata nel 1894.

Da oltre cento anni si occupa dello sviluppo del turismo, della salvaguardia del patrimonio italiano di storia, d’arte e di natura e si propone di svolgere attività divulgativa della cultura geografica, storica e turistica.

L’associazione si pone quali valori statutari e fondamentali:

  • la promozione del turismo, inteso come occasione di incontro e di conoscenza
  • la promozione della cultura, intesa come conoscenza, approfondimento ed esperienza attenta e critica
  • la promozione dell’ambiente, inteso come rispetto dei luoghi e dei contesti sociali

Lascia un commento