1300 startup in 3 anni: un documentario racconta i perché della scena digitale di Berlino

Startup Berlino

Alessandra Busignani ha di recente concluso il Master in Comunicazione management e nuovi media dell’Università degli Studi di San Marino e dell’Università IUAV di Venezia.

Qui, come tesi finale, ha presentato un documentario e uno studio di ricerca sulla scena delle startup a Berlino, per capire se le startup contribuiscano ad innalzare gli standard di qualità della vita e si preoccupino di accrescere il capitale umano.

“Startup a Berlino: innovazione e creatività” è il titolo della sua tesi.

Internet aumenta il benessere?

Lo studio di Alessandra Busignani parte da dati che abbiamo trovato molto interessanti. Questi:

A internet è attribuita una crescita del GDP del 21% negli ultimi cinque anni: i piccoli e medi business che usano intensamente le tecnologie Web crescono ed esportano il doppio degli altri business con un aumento del 10% in produttività; internet è trainante per la crescita economica.

Qui su ItaliaGermania vi proponiamo quindi il documentario completo e un estratto dall’introduzione dello studio.

Il documentario completo

L’introduzione: dal copiare all’innovare

È ormai noto che internet ha cambiato le nostre vite, il modo in cui lavoriamo, acquistiamo, cerchiamo informazioni, comunichiamo e conosciamo persone. Vi sono due bilioni di internet user nel mondo e questo cresce di duecento milioni ogni anno. Internet ha determinato una crescita economica e crea lavori su larga scala: 2.6 lavori creati per 1 perso. A internet è attribuita una crescita del GDP del 21% negli ultimi cinque anni: i piccoli e medi business che usano intensamente le tecnologie Web crescono ed esportano il doppio degli altri business con un aumento del 10% in produttività; internet è trainante per la crescita economica.

Da dieci anni abbiamo imparato che è importante cosa si fa con la tecnologia – e non la tecnologia di per se – perché l’innovazione rappresenti un’opportunità di crescita. Nel 2007, inoltre, si è verificata l’inefficienza e la non solidità di un ciclo di business basato primariamente su un livello finanziario.

La ricerca ha quindi voluto esaminare in che modo, coloro che, oggi, sono parte attiva nella creazione di business basati principalmente su internet e la tecnologia (le startup, ottimizzino la propria partecipazione nell’ecosistema internet globale.

Si è creduto importante appurare se esse fossero determinanti per l’aumento della spesa pubblica: se influiscano sullo sviluppo di infrastrutture e di un ambiente appropriato ai giovani business.

Si è inteso approfondire in quale modo, attraverso la tecnologia, le startup contribuiscano ad innalzare gli standard di qualità della vita e se queste si preoccupino di accrescere il capitale umano: lo stock di competenze e conoscenze, gli attributi sociali e la personalità incarnata nella capacità di compiere un lavoro in modo da produrre valore economico. In particolare si è voluto determinare se la creatività, come elemento indispensabile alla crescita economica globale, fosse realmente valorizzata, sviluppata, approfondita, incoraggiata e soprattutto rispettata all’interno di queste aziende.

———————————

Questa ricerca vuole quindi approfondire un concetto pratico per lo sviluppo sostenibile sulla base del principio di conservazione e l’incremento del valore, piuttosto che limitare il consumo di risorse. A questo proposito si è ritenuto di interesse appurare se le startup di Berlino fossero interessate a preservare la diversità del capitale umano o se invece fossero vittime della globalizzazione, favorendo lo stabilizzarsi di un limite di incapacità nel preservare la varietà.

Attraverso questionari online e in loco, interviste ai protagonisti della scena delle startup a Berlino, il monitoraggio dei social media nonché di eventi organizzati nel territorio di interesse, si sono esaminate le effettive caratteristiche dell’ecosistema delle startup e in particolare gli elementi indispensabili perché, in questo contesto, si valorizzi la diversità culturale ed individuale.

Si è, poi, creduto opportuno assodare in che modo le startup mirino alla sostenibilità dei loro business e quali siano le misure proprie per ottenere il successo economico, verificandone lo stile comunicativo e la scelta dei valori. Si è proseguito analizzando il percorso di creazione di una startup soffermandosi principalmente sull’idea e sulla necessità di una pianificazione dell’impiego di questa – dalla sua stesura precedente al lancio del prodotto o servizio – affinché si ottenga l’efficacia desiderata.

Foto da qui: flickr/Werner Kunz

 

Lascia un commento