Perché investire in Nordreno-Vestfalia: la testimonianza di Michele Villa e un workshop per approfondire

Duesseldorf

Il Nordreno-Vestfalia è una delle regioni più importanti della Germania, una regione che è strategica per la sua collocazione e i suoi collegamenti in Europa.

Per presentare agli imprenditori italiani le opportunità di investimento in Nordreno-Vestfalia, la Camera di Commercio Italiana per la Germania e NRW.INVEST GmbH hanno organizzato un workshop a Bergamo il prossimo 11 giugno [localizza l’evento sulla nostra mappa].

All’evento parteciperà anche Michele Villa, Business Manager di Gi Group Deutschland. Gi Group è la prima multinazionale italiana del lavoro e al workshop Villa presenterà i numeri delle risorse umane nella regione. Noi lo abbiamo intervistato, chiedendogli quali consigli darebbe a un imprenditore che vuole investire in Nordreno-Vestfalia.  [in fondo al post trovate l’intervista completa].

A Bergamo per presentare le opportunità di business in Nordreno-Vestfalia

La NRW.INVEST GmbH è la società per lo sviluppo economico della regione tedesca Nordreno-Vestfalia. Insieme alla CCIG hanno organizzato un workshop in cui si presenteranno le opportunità di investimento per gli imprenditori italiani nella strategica regione tedesca.

Nella giornata di incontri, verranno presentati i dati della regione e le opportunità di business offerte dal territorio. La NRW parlerà inoltre dei i propri servizi gratuiti offerti alle imprese straniere interessate ad investire nella regione.

Il Workshop si terrà il prossimo 11 giugno presso il Parco Scientifico e Tecnologico Kilometro Rosso. Per richiedere maggiori informazioni e partecipare all’iniziativa, basta compilare il modulo in basso:

Nordreno-Vestfalia: un territorio strategico

Nordreno-Vestfalia[Immagine da Wikipedia]

Nordreno-Vestfalia, ecco alcuni dati:

  • quasi 18 milioni di abitanti
  • grandi centri economici come Colonia, Düsseldorf e il distretto della Ruhr
  • nel centro dell’Europa, ai confini con il Belgio e i Paesi Bassi

Nella sua intervista, Michele Villa ci ha descritto il Nordreno-Vestfalia come “una regione in forte sviluppo e un territorio strategico per la sua collocazione e i suoi collegamenti in Europa”.

Per questo nella regione “hanno sede alcune delle più importanti aziende internazionali. La maggior parte delle società straniere in Nordreno-Vestfalia delle società affiliate che svolgono funzioni di tipo amministrativo e commerciale”

Michele Villa, Gi Group: i consigli per gli imprenditori che vogliono investire in Nordreno-Vestfalia

Infine Michele Villa dà due consigli agli imprenditori che vogliono investire in Nordreno-Vestfalia.

Primo:  chiarire bene gli aspetti amministrativi e fiscali, grazie a professionisti che possono offrire una consulenza ad-hoc.

Secondo: essere disposti a inserirsi completamente in un nuovo contesto, aprendosi alla mentalità tedesca,  pur mantenendo una propria identità.

Altre informazioni e consigli verranno presentati durante il workshop a Bergamo. Nel frattempo potete leggere l’intervista completa a Michele Villa qui in basso.

Che cos’è Gi Group e qual è la sua missione?

Gi Group è la prima multinazionale italiana del lavoro, nonché una delle principali realtà, a livello mondiale, nei servizi dedicati allo sviluppo del mercato del lavoro. È una realtà aziendale dinamica e innovativa, che cresce e si sviluppa insieme al mondo del lavoro.

Il Gruppo è attivo nei seguenti campi: somministrazione, ricerca e selezione, executive search, outplacement, formazione e hr consulting.

Nel 2012 ha avviato al lavoro 160.000 persone e servito più di 15.000 aziende, con un fatturato complessivo di 1 miliardo e 85 milioni di Euro. Il gruppo si avvale di 480 filiali in tutto il mondo e può contare su più di 2.400 dipendenti di struttura.

Quali sono le attività di Gi Group nella regione Nordreno-Vestfalia?

Gi Group Deutschland è presente in Germania dal 2007 e dal 2011 si è consolidata definitivamente su tutto il territorio tedesco. Attualmente abbiamo più di 30 filiali oltre ai “mobile offices” e agli SMS, soluzioni di On site presso i clienti.

Non è un caso che  Gi Group abbia il suo Headquarter in Nordreno-Vestfalia,  una regione tra le più importanti della Germania dove hanno sede alcune delle più importanti aziende internazionali. Con i nostri 5 Business Center in Nordreno-Vestfalia siamo in grado di servire tutta la regione e il bacino della Ruhr, ormai diventato un polo logistico fondamentale per i trasporti europei.

Il nostro core business è costituito dalla somministrazione di lavoro interinale e la ricerca e selezione ma – come in Italia –  siamo in grado di fornire tutti i servizi HR, comprese l’executive search e l’outplacement.

Ci può descrivere la realtà economica della regione, secondo la sua esperienza? Quali sono le opportunità per un imprenditore italiano in Nordreno-Vestfalia, quali i settori privilegiati?

Il Nordreno-Vestfalia è in forte sviluppo, noi percepiamo un incremento nella richiesta di personale, sia da parte di aziende tedesche presenti sul territorio sia da parte di nuovi investitori stranieri, in particolare italiani.

La maggior parte delle società straniere ha in Germania in generale – e in Nordreno-Vestfalia in particolare – delle società affiliate che svolgono funzioni di tipo amministrativo e commerciale, ma non pochi delocalizzano anche la produzione, portandola in una regione che è strategica per la sua collocazione e i suoi collegamenti in Europa.

Cosa consiglierebbe a un imprenditore intenzionato a investire nella regione? Quali passi dovrebbe seguire?

Innanzitutto naturalmente chiarire bene gli aspetti amministrativi e fiscali. Non è una cosa difficile, dal momento che ci sono diversi professionisti in grado di dare una consulenza ad hoc e per esempio l’agenzia NRW Invest dà un grandissimo supporto da questo punto di vista. L’aspetto più difficile potrebbe essere un altro: una volta che si decide di investire sul mercato tedesco e di trasferire parte del proprio business in questa regione bisogna essere disposti a inserirsi completamente in questo nuovo contesto, aprendosi alla mentalità tedesca,  pur mantendendo una propria identità. La cultura del lavoro, così come i rapporti interpersonali in azienda, sono molto diverse in Italia e in Germania. Se non si è capaci di adattarsi ad una nuova realtà, per esempio assumendo personale tedesco e accettandone la cultura, può soffrirne molto anche il business.

Foto da qui: flickr/FXTC

Lascia un commento