Arduino, l'innovazione Made in Italy raccontata al Codemotion di Berlino

Arduino Made in Italy

Arduino è un microcontrollore, una sorta di minicomputer programmabile a piacere e molto semplicemente. Massimo Banzi, uno dei co-fondatore del progetto, lo ha definito “un martello per costruire cose bellissime”. Secondo molti, Arduino è uno dei migliori esempi dell’innovazione all’italiana.

Massimo Banzi ha tenuto l’intervento di apertura al Codemotion di Berlino [10-11 maggio 2013], l’edizione tedesca del più importante evento italiano dedicato alla tecnologia e alla programmazione. Noi eravamo media partner dell’evento [leggi il post di presentazione], vi vogliamo dunque raccontare ciò che più ci è piaciuto della presentazione di Banzi.

Massimo Banzi: “Arduino non riguarda la tecnologia, ma  un’intera esperienza”

Massimo Banzi

[Massimo Banzi, cc flickr/mbanzi]

In 20 minuti Massimo Banzi ci ha parlato della storia di Arduino e della filosofia che c’è dietro questo prodotto. Un modo di creare e di innovare che a noi è sembrato tipicamente italiano. A partire dai suoi ingredienti principali: attenzione ai particolari (ci è voluto un anno per scegliere il colore blu che rende riconoscibile la scheda), design curato, semplicità, immaginazione.

Non a caso l’idea Arduino nasce a Ivrea, luogo diventato simbolo per l’informatica italiana grazie alla Olivetti. Il progetto nasce infatti nel 2005 nell’ex-spazio dedicato alla Ricerca & Sviluppo dell’azienda, a quel tempo sede dell’Interaction Design Institute.

“Ci sono persone che fanno di tutto per ottimizzare 1 linea di codice, e ci sono persone che lavorano per costruire cose che cambieranno il mondo”

Questa frase sintetizza forse al meglio l’idea che sta dietro Arduino: fornire uno strumento alle persone che permetta di creare ciò che immaginano, nella maniera più semplice e libera possibile.

People over megahertz: l’opening keynote di Massimo Banzi

Ecco un altro modo di raccontarvi l’evento: attraverso i tweet raccolti dal team di Codemotion:

Un mini-documentario per saperne di più…

Una nota finale: se è la prima volta che sentite parlare di Arduino e volete saperne di più, vi consigliamo questo breve documentario [20 min.] creato da Wired Italia:

Foto di apertura da qui: flickr/daddo83

Una risposta a “Arduino, l'innovazione Made in Italy raccontata al Codemotion di Berlino”

  1. Vi raccontiamo una delle storie d'impresa conosciute al Festival dell'Economia Collaborativa di Parigi - italiagermania | il blog

    […] occasione della nostra partecipazione a Codemotion, vi avevamo già parlato di Massimo Banzi, e di come il suo Arduino stia rivoluzionando la modalità di […]

    Rispondi

Lascia un commento