Tecnospazio alla Fiera di Hannover: "Il distretto meccanico della Basilicata? Piccolo ma tecnologicamente sviluppato"

unioncamere_basilicata_hannover_messe

Alessio Di Franco è il referente di Tecnospazio, azienda lucana che si occupa della produzione di componenti complessi per l’industria energetica e aerospaziale.

Abbiamo incontrato la Tecnospazio lo scorso 4 aprile  alla Fiera di Hannover, il più importante punto di incontro per la meccanica a livello mondiale. L’azienda è infatti una delle 4 imprese lucane che la Camera di Commercio Italiana per la Germania e Unioncamere Basilicata hanno portato ad Hannover [ne abbiamo già parlato nella nostra intervista a un altro dei protagonisti della fiera].

Cercare nuovi mercati e aggiornarsi sugli ultimi trend e tecnologie: sono questi i motivi che hanno spinto Tecnospazio a partecipare alla Fiera di Hannover. L’innovazione infatti rappresenta per l’azienda uno degli ingredienti per sopravvivere in periodo di crisi.

Il distretto della meccanica in Basilicata

Alessio Di Franco ci ha parlato anche del distretto meccanico in Basilicata, “un distretto piccolo, ma non per questo poco sviluppato”.

Nella regione infatti si possono trovare imprese presenti in molti settori della meccanica,  dall’automotive fino ad arrivare ai mercati come quello dell’aeronautico e dell’energia.

La rete tra queste aziende funziona per costruire un know-how condiviso, ma anche per poter offrire al mercato un prodotto finito.

Di seguito potete guardare e leggere l’intervista completa ad Alessio Di Franco.

Alessio Di Franco: innovazione, risorse umane e il distretto meccanico della Basilicata

 

Di cosa si occupa Tecnospazio e perché siete qui ad Hannover?

Tecnospazio si occupa di energia e aeronautica da più di dieci anni. Principalmente produciamo componenti motoristici sia per turbine per la produzione di energia elettrica che per turbine aeronautiche. Produciamo soprattutto pezzi a geometria complessa, come per esempio i giranti e gli anelli statorici.

Sono componenti molto complessi e noi svolgiamo tutto il lavoro di ingegneria, di preparazione delle macchine, e dei programmi all’interno della nostra azienda. Altresì oltre alla produzione noi seguiamo anche il collaudo su centri di misura metrologici che lavorano a temperatura controllata.

Partecipiamo a questa grande iniziativa promossa dalla Camera di Commercio per internazionalizzare maggiormente i nostri prodotti. Nonostante lavoriamo già da molti anni con le principali multinazionali del settore, siamo sempre alla ricerca di nuovi mercati (principalmente siamo mirati ai paesi emergenti) e anche delle ultime tecnologie, per poter essere sempre aggiornati, inseguire quelli che sono gli sviluppi della tecnologia e offrire sempre dei prodotti che corrispondono ai bisogni del cliente.

Come e perché garantire la qualità in tempo di crisi?

Il distretto meccanico in Basilicata è abbastanza piccolo ma non per questo poco sviluppato dal punto di vista tecnologico oppure non per questo offre una bassa varietà di prodotti. Siamo infatti presenti in tutti i settori, quelli che vanno dall’automotive fino ad arrivare ai mercati più esigenti, come quello dell’aeronautico e dell’energia.

La congregazione di queste imprese è molto importante sia per costruire il know-how delle singole aziende, per svilupparlo, sia anche per poter mirare a realizzare prodotti finiti. Prodotti finiti magari attraverso le reti di impresa che stiamo cercando di sviluppare anche grazie a questa iniziativa

Due ingredienti per crescere in tempo di crisi…

Investire molto in innovazione  e molto in risorse umane. Tanto nello sviluppo delle capacità delle risorse umane, sempre orientati alle nuove tecnologie.

Lascia un commento