"Come siamo arrivati dalla Basilicata ad Hannover: la più importante fiera dedicata alla meccanica"

Unioncamere Basilicata all'Hannover Messe

Michele Frangieri è il rappresentante della C.T. Centrotornitura di Tito Scalo, una delle 4 aziende lucane portate alla fiera di Hannover dalla Camera di Commercio Italiana per la Germania e Unioncamere Basilicata.

C.T. Centrotornitura esegue lavorazioni meccaniche per il settore automotive e ha partecipato alla Hannover Messe, la fiera più importante al mondo dedicata alla meccanica e all’industria, per promuovere i propri prodotti e cercare nuovi clienti.

La fiera di Hannover si è svolta dall’8 al 12 aprile. L’edizione di quest’anno è stata da record con 6.550 espositori da 62 paesi e circa 225 mila visitatori, un quarto dei quali dall’estero.

Qualità, puntualità e controllo dei costi per sopravvivere alla crisi

Abbiamo intervistato Michele Frangieri durante la Hannover Messe, chiedendogli anche quale fosse la ricetta per operare nel settore della meccanica e sopravvivere alla crisi.

Garantire la qualità del prodotto, garantire le consegne e soprattutto tenere sotto controllo i costi sono requisiti oggi fondamentali”.

In tempo di crisi ormai offrire un prodotto di qualità è un requisito indispensabile. Ma per farlo l’azienda deve affrontare quindi dei costi fissi che garantiscono la lavorazione secondo elevati standard di qualità.

Michele Frangieri: ad Hannover per espandere il proprio parco clienti e presentare i propri prodotti

 

Di cosa si occupa C.T. Centrotornitura e perché siete qui ad Hannover?

Sono Michele Frangieri. Rappresento la società C.T. Centrotornitura Srl di Tito Scalo. Siamo una società che esegue lavorazioni meccaniche conto terzi fondamentalmente per il settore automotive.  in cui siamo anche certificati. Realizziamo componenti che vanno a essere montati su motori d’avviamento, alternatori e tutta quella componentistica che troviamo nelle automobili.

Siamo qui ad Hannover per un motivo semplice. Vogliamo espandere il nostro parco clienti, cercare nuove opportunità di business. Presentiamo quindi i nostri prodotti, le nostre  capacità, ciò che siamo in grado di fare.

Hannover sicuramente un’opportunità unica. Si tratta infatti della fiera più importante del mondo per la meccanica. Pertanto crediamo che sia il posto migliore per poter esporre i propri prodotti.

Come e perché garantire la qualità in tempo di crisi?

In tempo di crisi ormai garantire un prodotto di qualità è un requisito indispensabile. Un requisito che tutti richiedono.

Prima di tutto bisogna garantire la qualità del prodotto, garantire le consegne secondo il programma del cliente e soprattutto bisogna tenere sotto controllo i costi perché attualmente abbiamo una concorrenza spietata da parte dei paesi emergenti.

Nel nostro settore conta anche il centesimo: per un centesimo si può perdere o acquisire una commessa. Pertanto occorre lavorare bene, garantire qualità e consegne soprattutto e poi cercare di fare del proprio meglio sui costi.

Abbiamo costi fissi non indifferenti per garantire la qualità e la sicurezza perché dobbiamo lavorare secondo determinati standard. Di conseguenza, attualmente, il problema principale è quello dei costi: abbiamo infatti costi fissi da cui non possiamo prescindere.

Una risposta a “"Come siamo arrivati dalla Basilicata ad Hannover: la più importante fiera dedicata alla meccanica"”

  1. Tecnospazio alla Fiera di Hannover: "Il distretto meccanico della Basilicata? Piccolo ma tecnologicamente sviluppato" - italiagermania | il blog

    […] Germania e Unioncamere Basilicata hanno portato ad Hannover [ne abbiamo già parlato nella nostra intervista a un altro dei protagonisti della […]

    Rispondi

Lascia un commento