Come funziona Green Ventures: la piattaforma con cui abbiamo fatto incontrare le imprese a Lipsia

Dal 1998 le Green Ventures offrono un punto di incontro per aziende da tutto il mondo che si occupano di energia e ambiente. Sono eventi di partenariato dove le imprese possono trasferire il loro know how e trovare nuovi clienti e collaborazioni.

All’Enertec di Lipsia, grazie al supporto della Camera di Commercio Italiana per la Germania, le Green Ventures hanno ospitato il progetto GBE Factory, un progetto europeo che promuove la sostenibilità ambientale delle imprese [del progetto GBE Factory abbiamo parlato su ItaliaGermania].

Green Ventures: per far business non bastano le e-mail

Se lo scopo di GBE Factory è supportare imprenditori che vogliono far diventare la propria impresa a impatto zero con i fornitori, i Green Ventures sono stati  la piattaforma adatta per organizzare incontri B2B tra imprese e fornitori.

“In questi incontri si capisce subito se la chimica tra i due partner è quella giusta, ed eventualmente iniziare una collaborazione. Questo è molto più di quello che riescono a fare le e-mail“.

Alla Fiera di Lipsia abbiamo incontrato Torsten Stehr, uno dei responsabili del progetto Green Ventures e direttore progettuale della Camera del Commercio e dell’Industria di Potsdam. Stehr ci ha parlato di come è nata l’idea delle Green Ventures e dei vantaggi della collaborazione con la CCIG in quest’ultima edizione di Lipsia:

La nostra è una delle reti di aziende che si occupano di energia più estese. Ma non avevamo molti contatti con le imprese italiane. Per questo la collaborazione con GBE Factory è stata una mossa giusta.

Di seguito potete guardare l’intervista con Torsten Stehr.

GBE Factory è stata la mossa giusta per incontrare le imprese italiane nel campo dell’energia e dell’efficienza energetica

 

Una presentazione: la missione e le attività di Green Ventures

Le Green Ventures sono degli eventi di partenariato per compagnie tecnologiche che si occupano di ambiente ed energia.

Sono iniziate nel 1998. Ciò che abbiamo pensato all’inizio era che nella nostra regione, in Brandeburgo, avevamo un certo know-how e delle tecnologie. Ma il mercato era molto limitato. Tutti i contratti infatti erano chiusi e i lavori di ristrutturazione erano già stati realizzati. Allora abbiamo pensato: cosa possiamo fare con questo know how? La nostra idea è stata quella di invitare le altre imprese a trasferirlo in altri paesi.

Abbiamo iniziato usando i nostri contatti con la Scandinavia e con la Polonia. Così abbiamo invitato questi paesi a venire a Potsdam. Questa è stata la prima piccola Green Ventures (avevamo già questo nome) e ha avuto un discreto successo.

A quel tempo anche i partner polacchi e scandinavi hanno pensato: perché non lo estendiamo, perché non invitiamo partner russi e baltici? Abbiamo deciso di farlo. L’anno successivo l’evento si era già ampliato e da allora abbiamo realizzato 16 Green Ventures, coinvolgendo in totale più di 106 nazioni  e rappresentando tutti i continenti. Abbiamo organizzato delle Green Ventures anche all’estero.

Il punto è quello di avere a disposizione una  piattaforma semplice: c’è un catalogo internet dal quale si possono scegliere le imprese. Una volta scelte, noi organizziamo incontri. Dopo questi semplici incontri c’è la possibilità di iniziare un business. In questi incontri si capisce se la chimica tra i due partner è quella giusta. Questo è più di quello che le e-mail non riescono a fare.

È per questo che le Green Ventures hanno successo.

Quali sono i vantaggi nel collaborare con GBE Factory?

Collaboriamo da tempo con la Camera di Commercio Italiana per la Germania, con progetti ed esperienze comuni. Abbiamo una forte attenzione per le tematiche dell’energia e dell’efficienza energetica, su questi temi abbiamo quindi un network di compagnie  nella nostra regione. Ci sono più di 500 imprese da Berlino e Brandeburgo che lavorano nel campo dell’efficienza energetica. Questa è una della più estese reti di compagnie del settore.

Ma non avevamo molte relazioni con le imprese italiane in questo settore. In questo GBE Factory è stata una mossa giusta ed è stata una buona edizione per le Green Ventures. Questa edizione si è focalizzata anche sugli incontri B2B. Abbiamo quindi potuto assisterci e supportarci a vicenda con il progetto GBE Factory.

Lascia un commento