Fiere e missioni B2B: ecco come la Regione Calabria sostiene le proprie imprese all'estero

Poter vendere all’estero era importante anche prima, ma lo è ancora più in questo periodo di crisi. Noi, come Regione Calabria, stiamo puntando molto sulla internazionalizzazione delle aziende sostenendo iniziative fuori dall’Italia.

È questa la ricetta di Luigi Fedele, assessore regionale ai Trasporti, Internazionalizzazione e programmi speciali UE della Regione Calabria.

Fedele è intervenuto all’evento di internazionalizzazione delle imprese dell’agroalimentare che si è tenuto all’Ambasciata Italiana di Berlino lo scorso 6 febbraio [leggi i post e guarda la photogallery].

La Calabria è terra di turismo e agricoltura. In particolare le imprese calabresi dell’agroalimentare sono riuscite a farsi conoscere puntando sulla qualità.

Ma come promuovere l’alimentare made in Calabria? Secondo Fedele la strategia giusta è quella di fare rete con gli altri operatori e promuovere eventi B2B all’estero, come in Italia.

Proprio per questo la serata berlinese all’Ambasciata italiana è sembrato proprio il posto giusto per incontrare buyer tedeschi e altri considerevoli operatori.

Luigi Fedele: la Regione Calabria e le iniziative di internazionalizzazione delle PMI dell’agrolimentare

 

Presentazioni: Le imprese calabresi dell’agroalimentare?

La Regione Calabria è una regione del Sud, una regione non molto grande, di circa 2 milioni di abitanti. Le principali vocazioni sono sicuramente l’agricoltura e il turismo. Abbiamo storia, tradizioni, la Magna Grecia, il sole, il mare.

Per quanto riguarda l’agricoltura, negli ultimi anni, i nostri imprenditori hanno puntato molto sulla qualità dei prodotti. Ci sono aziende medio piccole che, puntando sulla qualità, sono riuscite a penetrare nei vari mercati, non solo nazionali, ma anche europei e internazionali, con dei prodotti che hanno creato nicchie di mercato molto interessanti per noi.

—————————————————————————-

Quali azione promuove la Regione Calabria per internazionalizzare le proprie imprese?

Credo sia determinante fare rete con la Regione, con Unioncamere, con le confederazioni, come nel caso di oggi con Confagricoltura. Perché  da sole, le nostre aziende, a parte alcuni casi, non sarebbero in grado di gestire e sostenere un’azione all’estero.

Invece con questa azione sinergica si creano quelle condizioni per cui le aziende possono far conoscere i propri prodotti. E quindi ricavare nicchie di mercato, vendere prodotti e creare economia anche nella nostra regione.

Poter vendere all’estero era importante anche prima, ma lo è ancora più in questo periodo di crisi. Noi, come Regione Calabria, stiamo puntando molto sulla internazionalizzazione delle aziende sostenendo iniziative fuori dall’Italia.

Non le accompagniamo solo nelle fiere, ma promuoviamo anche incontri B2B grazie a delle sponsorizzazioni che realizziamo con delle grosse catene distributrici.

Questo all’estero, in Germania in particolare, dove i nostri prodotti sono presenti e conosciuti. Promuoviamo anche degli incontri in Calabria, dove sono presenti i buyer stranieri che vengono nella nostra regione, visitano la nostra terra e le nostre aziende. È un modo per intrecciare queste relazioni e renderle sempre più produttive.

—————————————————————————-

Questa serata è stata importante perché erano presenti una serie di operatori considerevoli, non solo calabresi ma anche internazionali. Una splendida serata come questa, nella sede dell’Ambasciata Italiana a Berlino, sicuramente è un fatto anche di grande rilievo.

La sinergia con la Camera di Commercio Italiana per la Germania e con Confagricoltura credo sia stato il tocco che ha dato un “La” particolare alla serata in generale e alla fiera che si sta sviluppando qui in Germania.

Lascia un commento