Il brand Italia? Per Google è il secondo al mondo dopo Coca Cola

L’Italia è il secondo brand per numero di ricerche effettuate su Google nel mondo, preceduto soltanto da Coca-Cola. E in qualità di destinazione turistica, soltanto Stati Uniti e Cina possono vantare un numero di ricerche più elevato.

Il “marchio Italia” sembra andare forte sulla rete. Almeno secondo quanto affermato da Carlo D’Asaro Biondo, presidente delle operazioni Google in Europa, Medio Oriente e Africa, durante la BIT 2013, l’evento milanese dedicato al sistema turismo internazionale.

La notizia, riportata da Event Report, è stata ripresa su diversi blog.

Ecco altri dati forniti da D’Asaro Biondo: “sono circa 85 miliardi l’anno le ricerche effettuate su Google che contengono le parole Italia o italiano, e 7 miliardi quelle relative all’Italia e al turismo“.

E qual è la risposta italiana a questa forte domanda? Lo indicano altri numeri forniti durante la BIT:

I siti italiani di turismo hanno 216 milioni di visitatori unici l’anno. Il numero è in crescita del 16%, ma è tuttavia ancora relativamente basso rispetto ad altre destinazioni. Oggi le ricerche su internet legate al turismo si sono moltiplicate esponenzialmente, grazie anche ai dispositivi mobili, smartphone in primis: i siti di alberghi e i siti che raccontano un luogo o una destinazione e che ne spiegano i contenuti sono fondamentali.

L’importanza del branding nazionale

La reputazione dei singoli paesi è sostanzialmente simile e altrettanto importante dei brand delle aziende e dei loro prodotti

È questa la semplice idea con cui nel 1996 dall’economista Simon Anholt inizia a parlare di nation branding: la percezione che gli altri paesi hanno della nostra nazione è fondamentale. In questa prospettiva, quella fornita da Google potrebbe essere un’indicazione importante.

Ma perché questa sia davvero una buona notizia,  è necessario che la gestione del marchio Italia sia realizzata secondo una strategia coordinata. Sempre secondo Anholt, è  compito del governo di un paese infatti supportare la creazione di un’identità competitiva per il proprio territorio:

L’identità competitiva è il termine che uso per descrivere la sintesi che si ottiene combinando il brand management con la diplomazia pubblica e il commercio, gli investimenti, il turismo e la promozione delle esportazioni.

Secondo voi, quanto è sviluppata la strategia italiana per un branding nazionale?

Mentre ci pensate su, per approfondire vi consigliamo una lettura: Simon Anholt, L’identità competitiva: il branding di nazioni, città, regioni (Egea).

Ringraziamo Marco Vismara per la segnalazione. La foto è da qui: flickr/torephoto

Una risposta a “Il brand Italia? Per Google è il secondo al mondo dopo Coca Cola”

  1. Tra Germania e Austria i 6 appuntamenti per promuovere il marchio italiano del turismo - italiagermania | il blog

    […] Le Fiere del Turismo in Austria è Germania offrono una vetrina per l’offerta turistica italiana, quel “brand Italia” che durante la scorsa BIT, l’evento milanese dedicato al turismo internazionale, era stato definito “il secondo marchio più forte al mondo, dopo Coca Cola” [ne abbiamo parlato anche su ItaliaGermania]. […]

    Rispondi

Lascia un commento