Voto all'estero: ecco come funziona

[iframe width=”595″ height=”446″ src=”

 

Chi può votare dall’estero? Come funziona il voto per corrispondenza? Quali sono le scadenze da ricordare? Riportiamo in semplici passi il relativo comunicato stampa del consolato di Francoforte.

Chi può votare dall’estero?

Potete votare dall’estero (per corrispondenza) solo se siete iscritti all’AIRE (Anagrafe Italiani residenti all’estero). L’iscrizione all’AIRE implica anche l’iscrizione alle liste elettorali della Circoscrizione Estero.

Se siete iscritti all’AIRE ma per qualsiasi ragione preferivate votare in Italia, dovevate comunicarlo entro il 3 gennaio scorso al consolato competente.

Come si vota per corrispondenza?

Il Consolato competente invierà all’indirizzo con il quale vi siete registrati all’AIRE  un plico contenente:

  • un foglio informativo che spiega come votare,
  • il certificato elettorale,
  • la scheda elettorale (due per chi, avendo compiuto 25 anni, può votare anche per il Senato),
  • una busta completamente bianca in cui inserire le schede votate,
  • una busta già affrancata recante l’indirizzo dell’Ufficio consolare stesso,
  • le liste dei candidati della propria ripartizione.

Non sottovalutate il “foglio informativo che spiega come votare”. Leggetelo con attenzione poiché piccoli errori o distrazioni potrebbero invalidare il voto.

Date da segnare sul calendario

10 febbraio: se non avete ancora ricevuto il vostro plico elettorale entro questa data, contattate il vostro consolato per verificare la vostra posizione elettorale e chiedere eventualmente un duplicato.

21 febbraio, ore 16 (orario locale): non fa fede il timbro postale. Infatti, entro e non oltre questo orario il vostro consolato dovrà aver ricevuto per posta il vostro plico. Quindi fate bene i conti e prendete i necessari giorni di margine.

L’elettore, utilizzando la busta già affrancata e seguendo attentamente le istruzioni contenute nel foglio informativo, dovrà spedire SENZA RITARDO le schede elettorali votate, in modo che arrivino al proprio Consolato entro – e non oltre – le ore 16 (ora locale) del 21 febbraio.

Varie ed eventuali

Può sembrare scontato scriverlo, però repetita iuvant:

  • per chi non è iscritto all’AIRE o ha comunicato in tempo la decisione di votare dall’Italia, le votazioni si svolgono presso i seggi nei giorni di domenica 24 febbraio (dalle ore 8,00 alle ore 22,00) e di lunedì 25 febbraio (dalle ore 7,00 alle ore 15,00);
  • il voto è personale e segreto. E’ fatto divieto di votare più volte e inoltrare schede per conto di altre persone. Chiunque violi le disposizioni in materia elettorale, sarà punito a norma di legge;
  • gli uffici consolari sono a disposizione dei cittadini per qualsiasi ulteriore informazione.

 [Update] Cittadini residenti temporaneamente all’estero

Se siete all’estero perché:

  • appartenenti alle Forze armate e alle Forze di polizia temporaneamente all’estero in quanto impegnati nello svolgimento di missioni nternazionali;
  • dipendenti di amministrazioni dello Stato, di regioni o di province autonome, temporaneamente all’estero per motivi di servizio, qualora la durata prevista della loro permanenza all’estero sia superiore a tre mesi e inferiore a dodici mesi i loro familiari conviventi;
  • professori e ricercatori universitari che si trovano in servizio presso istituti universitari e di ricerca all’estero per una durata complessiva di almeno sei mesi e non più di dodici mesi che, alla data del Decreto del Presidente della Repubblica di convocazione dei comizi, si trovano all’estero da almeno tre mesi, nonché, qualora non iscritti nelle anagrafi dei cittadini italiani all’estero, i loro familiari conviventi.

potete votare per corrispondenza dall’estero pur non essendo iscritti all’AIRE.

Potrete quindi votare per la circoscrizione della Camera dei Deputati e la circoscrizione del Senato della Repubblica in cui è compreso il comune di Roma Capitale.

Per sapere come dovete contattare il vostro consolato di riferimento, poiché la procedura da seguire dipende dalla categoria di appartenenza e deve essere applicata ENTRO il 19 Gennaio 2013.

Grazie per la segnalazione a Maria Chiara Prodi.

Lascia un commento