Perché bisogna venire a Lipsia per far diventare la propria impresa ad impatto zero

Come diventare un GBE Factory, cioè un’impresa ad impatto zero?

In occasione di Enertec, uno dei più importanti saloni dell’energia in Europa, le aziende interessate ad integrare risorse rinnovabili nei loro edifici industriali e commerciali, si incontreranno con oltre 50 produttori ed installatori di soluzioni per fonti di energie rinnovabili.

Dal 28 al 30 gennaio

GBE Factoryha l’obiettivo concreto di installare impianti di produzione di calore o di energia elettrica da fonti rinnovabili, raggiungendo 21 MW durante il triennio progettuale, e continuando a sviluppare risultati quantitativi anche nel lungo periodo grazie alla risonanza ottenuta dalle attivitá progettuali in essere. Fra le attività messe in campo per raggiungere tale obiettivo c’è un programma di seminari, manifestazioni e matchmaking.

Il prossimo matchmaking si terrà dal 28 al 30 gennaio 2013 durante l’unica manifestazione internazionale del settore ambientale ed energetico nei nuovi Länder, Enertec, che si svolgerà in contemporanea a TerraTec”, ricorda il capo progetto dell’Ufficio Regionale della Camera di Commercio Italiana per la Germania, ufficio di Berlino, Anna Turco.

All’interno di Enertec sono da segnarsi quindi 4 appuntamenti:

  • il 29 gennaio prenderanno luogo gli incontri tra le potenziali GBE Factory e gli stakeholder progettuali: istituzioni, banche, agenzie di sviluppo locale e supplier [stand B48, Ausstellungshalle 4];
  • Contemporaneamente a partire dal 28 gennaio, la Camera di Commercio Italiana per la Germania partecipa con delle aziende fornitrici di impianti per fonti di energie rinnovabili, alla borsa di contatti Green Ventures, dove i partecipanti GBE tedeschi saranno oltre una decina con partner provenienti da Italia e Austria;
  • Nell’ambito del programma ufficiale della fiera, “Marktplatz der Märkte”, il 29 (alle 10:30) e il 30 (alle 15:00) viene presentato GBE Factory da Ronny Seifert, direttore dell’ufficio di Lipsia della CCIG, ed Anna Turco, responsabile del progetto per la CCIG.

Enertec in numeri

Enertec è incentrato sull’approvvigionamento energetico, sulla tecnologia energetica decentrata – cogenerazione – sulla bioenergia e sullo smaltimento rifiuti. L’edizione 2013 prevede un ricco programma, numerose visite agli impianti più rappresentativi della regione e borse internazionali di cooperazione.

Il focus per il 2013 è legato a paesi del Sudest Europeo e alla Russia.

  • 232 espositori, di cui 14% dall’estero
  • 9,500 visitatori, di cui 7 % dall’estero
  • 84% degli espositori e l’89% dei visitatori del 2011 si sono già organizzati per partecipare all’edizione del 2013

FAQ e geolocalizzazione

Sul sito di GBE Factory sono disponibili le risposte alle domande più frequenti da parte degli imprenditori intenzionati a partecipare alla fiera.

Maggiori indicazioni e programmi sono disponibili inoltre sulle pagine degli eventi alla nostra mappa, consultabile anche da mobile:

Foto: il corporate headquarters di Solon a Berlino

Una risposta a “Perché bisogna venire a Lipsia per far diventare la propria impresa ad impatto zero”

  1. Phillip Küpper: "A Lipsia ho raccontato alle imprese come evitare l'aumento dei costi energetici" - italiagermania | il blog

    […] Phillip Küpper è amministratore delegato di PV2 Energie, l’azienda tedesca che si occupa di installazione dei pannelli solari che abbiamo intervistato alla fiera Enertec di Lipsia [di Enertec, il salone dell'energia, ne abbiamo già parlato qui]. […]

    Rispondi

Lascia un commento