Condividere, valorizzare, ottimizzare: gli ingredienti per sviluppare servizi per le reti di impresa

In un precedente post [questo] avevamo già introdotto i numeri e le performance del distretto di Monza e Brianza: una rete di imprese che sostiene una crescita basata su innovazione di prodotto, tecnologica e di processo. I settori? high tech e sostenibilità.

Per farlo mette in campo tre strumenti strategiciil network, i servizi e i kick-off, progetti di sistema sviluppati all’interno del distretto stesso.

Se la volta scorsa abbiamo presentato il network, oggi ci soffermeremo sui servizi.

Servizi in rete per la rete

Il Distretto Green & High Tech di Monza e Brianza offre una serie di servizi per supportare la crescita delle proprie imprese grazie non solo al proprio personale interno, ma anche ai membri del Comitato Tecnico-Scientifico, o alla collaborazione con professionisti e aziende.

Ma quali sono i servizi di cui una rete di imprese ha bisogno?

Si tratta di servizi mirati per le singole imprese ma anche di servizi specifici per far crescere le imprese in rete, grazie alla rete. Potete visitare il portale del distretto per avere una panoramica completa. In questo post, in queste righe, ci focalizzeremo invece sull’approccio di rete applicato ai singoli settori.

Sviluppo industriale

Da una parte il distretto supporta le imprese nella preparazione del business plan, nella validazione dei piani di sviluppo, nell’analisi della situazione aziendale, nella progettazione dell’organizzazione aziendale, nell’elaborazione di piani di rafforzamento e di strategie di sviluppo sostenibile.

Dal lato della rete vi è poi un lavoro di aggregazione delle imprese finalizzata alla creazione di filiere di prodotto e di servizio che creino nuove opportunità di business.

Finanza

Muoversi in rete funziona anche nell’intercettazione di fondi e finanziamenti. Per questo, tra i vari servizi erogati vi è la messa in rete di imprese per accedere ai fondi nazionali ed internazionali, ma anche per presentarsi uniti e più stabili di fronte a potenziali investitori (banche, VC, merchant bank, imprenditori).

Marketing

Sulla promozione il distretto lavora in due direzioni:

  • dall’interno verso l’esterno, partecipando a fiere internazionali o promuovendo la cooperazione con cluster esteri per favorire interscambi,
  • dall’esterno verso l’interno, valorizzando il territorio per attrarre nuove imprese e professionalità.

Occupazione

Grazie alla collaborazione con le principali agenzie pubbliche e private della rete locale dei servizi al lavoro, il distretto può facilitare la mobilità tra le imprese associate, andando così in contro ai bisogni sia delle imprese che dei lavoratori.

Innovazione e ricerca

L’innovazione non si fa più da soli. Per questo è importante aggregare le imprese sui progetti di Ricerca e Sviluppo e metterle in rete con i laboratori di ricerca presenti sul territorio.

Infrastrutture e servizi pubblici

Progettare piani di mobilità in ottica di rete permette di condividere i bisogni non solo delle imprese del distretto, ma anche del territorio stesso.

Il parco tecnologico di Monza e Brianza si propone come facilitatore: coordina le imprese e le diverse municipalità e lavora per integrare i bisogni delle prime con le politiche locali di sviluppo.

Formazione

Il ruolo che la Fondazione Distretto Green and High Tech Monza Brianza svolge nell’ambito della Formazione Professionale non si sovrappone a quanto già esistente in tema di offerta formativa sul territorio di riferimento.

L’obiettivo iniziale è infatti quello di portare avanti due progetti formativi utili allo sviluppo industriale delle aziende del territorio rivolti alla formazione di “super periti” e di manager di medio-alto livello.

Anche qui la strategia è quella dell’ottimizzazione delle risorse del territorio per un vantaggio condiviso.

Foto da qui

Lascia un commento