Silvia: vi racconto il mio incontro, positivo, con il mondo del lavoro

 

Silvia Gorini, studentessa di 23 anni, alla sua seconda esperienza in Germania, dopo aver vissuto per quattro mesi a Berlino, ci racconta di cosa si è occupata durante il tirocinio presso la CCIG e le soddisfazioni che si è portata a casa.

Mi chiamo Silvia Gorini e ho 23 anni, neolaureata in Economia e commercio, con una grande passione per la lingua tedesca e per la Germania. Il periodo del mio tirocinio presso la Camera di commercio Italiana per la Germania, ha avuto luogo nella sede di Lipsia dal 01-10-2012 al 30-11-2012, anche se non era la mia prima esperienza in questa terra.

Mi trovavo a Roma per cercare casa, quando sul mio cellulare apparve un numero con prefisso tedesco (avevo inviato il mio curriculum ad agosto), con il cuore in gola, risposi, era Antonia Carbone (l’altra tirocinante), mi chiamava relativamente all’opportunità di effettuare un tirocinio presso la CCIG; credo di non averle neanche fatto finire la domanda “sei ancora disponibile ad effettuare un tirocinio?”, la risposta fu immediata da parte mia: SI.

Dopo qualche giorno ricevetti la conferma della mia partenza, tramite il progetto AREE MOBILI di ASEV (Agenzia per lo sviluppo empolese valdelsa).

Un tirocinio tra task importanti e responsabilità

In questi due mesi mi sono occupata:

  • dell’acquisizione di nuovi espositori tedeschi per Autopromotec 2013, una manifestazione fieristica legata all’aftermarket automobilistico in Italia;
  • ho collaborato per l’organizzazione e la realizzazione del viaggio per il 50°anniversario del gemellaggio delle città di Lipsia e Bologna;
  • mi è stato affidato il compito di ricercare trenta nuovi indirizzi, prima nel settore turistico e successivamente altri 100 per il settore dell’oggettistica da regalo, per poi inserirli in SUGAR CRM, software di customer relationship management;
  • infine, la parte che mi ha impegnato per più tempo è stata l’organizzazione di un seminario sul restauro, a cui ho anche preso parte come hostess per l’accoglienza dei partecipanti.

Di questa esperienza, mi piace però ricordare una giornata particolare che ho trascorso con Giulia Villirilli (referente Marketing) alla fiera Touristik & Caravaning International, durante la quale ho sentito riposta in me responsabilità e soprattutto fiducia: “Silvia se vuoi puoi fare un giro dagli espositori italiani per vedere come sta andando la fiera”. Bene, la soddisfazione professionale si è poi manifestata riuscendo a gestire gli espositori e creando buoni contatti.

Il bilancio di questa esperienza e i prossimi step

Adesso tornerò in Italia e ricomincerò da dove (fortunatamente) sono stata interrotta, dovrò iniziare a studiare per gli esami della specialistica in analisi e gestione delle attività turistiche e delle risorse; mentre per il mio futuro spero in una nuova opportunità, magari di nuovo in Germania. In fondo mi sento di dover migliorare ancora il mio tedesco oltre al mio inglese.

Questa esperienza mi è servita moltissimo, dal punto di vista personale, perché ho avuto a che fare con persone davvero capaci e con una mentalità aperta; grazie a loro non mi sono mai sentita una tirocinante, ma a tutti gli effetti parte del gruppo.

Dal punto di vista lavorativo, consiglio a tutti coloro che intendono fare un tirocinio nel marketing, di impegnarsi e di essere creativi… vi aspetteranno stress e paura di sbagliare, ma anche molte soddisfazioni.

Ringrazio con il cuore le persone che mi hanno accompagnato in questo percorso, colleghi, nuovi amici e conoscenze. Grazie.

Lascia un commento