Il più grande workshop al mondo sulle Open Strategies? Eccolo: è a Berlino

Come cambia il modo di fare impresa con la diffusione dell’Open Source e degli Open Data? A Berlino un evento con 500 partecipanti e 100 relatori giovani ed internazionali, per approfondire il tema delle Open Strategies con 4 (+1) differenti focus: Open Innovation, Open Reality, Open Business, Open Data e Open Track (“aperta” nei contenuti).

“Il SUMMIT OF NEWTHINKING è un evento per quei decision-makers che stanno affrontando una crescente richiesta di pensare ed agire opnely”

Ma è anche un’occasione per conoscere i principi dell’open source ed esplorarne le applicazioni in diversi campi: dal business alle scienze alle pubbliche amministrazioni.

Abbiamo chiesto a newthinking, organizzatori anche dell’affollatissimo evento re:publica, di raccontarci il SUMMIT OF NEWTHINKING.

Presentazioni: chi siete e di cosa vi occupate?

Il SUMMIT OF NEWTHINKING 2012 è una conferenza sulle Open Strategies e una piattaforma di condivisione di idee e pratiche sullo sviluppo di strategie dette “aperte” che vanno al di là del settore dei software open source.

E’ un evento organizzato da newthinking. Basata a Berlino, newthinking sviluppa dal 2003 progetti e piattaforme nell’area dei media, delle tecnologie, della society e della cultura. Una delle più conosciute tra queste piattaforme è re:publica, la più grande ed importante conferenza in Germania su blogging, social media e il futuro della digital society.

Come è nata l’idea del summit? Perché avete scelto di dare il via ad una conferenza sulle Open Strategies?

I principi dell’Open Source sono alla base del nostro Business Model, e ci crediamo profondamente. Oggi è tempo di valorizzarne le attività e, insieme, creare un network grazie al Summit, per condividere e rendere accessibili ad un vesto pubblico le nostre esperienze.

Quali sono secondo voi i due migliori esempi di Open Innovation?

Un esempio è quello portato avanti da Procter & Gamble, dove l’Open Innovation è stata strategicamente implementata; si tratta inoltre di un processo avviato oltre 11 anni fa.

Il loro approccio Open non è pensato solo con l’idea di creare nuovi prodotti: la compagnia si è infatti aperta per l’intero processo innovativo, dalla definizione di nuove idee alla distribuzione. Hanno compreso appieno l’Open Innovation e non la usano solo come strumento di marketing. La collaborazione non è limitata alla creazione di nuove idee, ma anche all’implementazione. Loro cercano chi è il migliore, cosa è il meglio e quali collaborazione sono più sensate, spostandosi dalla classica catena di valore verso il network.

Un’altro buon esempio è il Sistema Semco, che ha sviluppato un’open organization che è un’ottima base per lavori innovativi. L’idea è che una cultura di impresa autodeterminata e aperta al proprio interno produca e rilasci un’enorme energia.

Quali sono le buone pratiche di Open Business?

Quando ci si approccia all’Open Business la cosa importante è agganciarsi ad una community senza escludere le altre. Una buona prassi può essere quella seguire la guida per le funzioni dei collaboratori, all’interno della quale si definiscono appunto le “responsabilità dei collaboratori”:

  • tieni aperti i tuoi obiettivi,
  • sii trasparente sulle tue attività,
  • impegnati a lungo termine,
  • sii generoso,
  • sii umile.

Tra i relatori non è presente nessun italiano. Una casualità?

Il 90% dei relatori partecipa perché ha risposto ad una call. Semplicemente non ci sono state sottoscrizioni dal’litalia

Ci date qualche anticipazioni rispetto al Summit?

L’intero team non vede l’ora che la prima edizione del SUMMIT OF NEWTHINKING inizi. Siamo particolarmente felici di sperimentare un nuovo format, che abbiamo chiamato “the biggest workshop room in the world”, dove più di 500 persone potranno incontrarsi contemporaneamente in 5 diverse sessioni e workshops.

2 risposte a “Il più grande workshop al mondo sulle Open Strategies? Eccolo: è a Berlino”

  1. Cosa abbiamo imparato dal workshop sulle open strategies? - italiagermania | il blog

    […] ci siamo portati a casa dal Summit of newthinking, cui abbiamo partecipato come media […]

    Rispondi
  2. Was haben wir beim Workshop Open Strategies gelernt? - italiagermania | il blog

    […] haben wir vom Summit of newthinking, bei dem wir als Mediapartner teilgenommen haben, […]

    Rispondi

Lascia un commento