Promuovere i prodotti eno-gastronomici dell'Emilia ai tedeschi, grazie alla festa del Sangiovese

Una missione B2B di buyer tedeschi e austriaci che prende luogo durante la festa del Sangiovese di Ravenna. Un’occasione per unire il prodotto eno-gastronomico al contesto in cui nasce.

Oltre il prodotto: il legame con il contesto

Musica, arte, persone, l’atmosfera dell’osteria romagnola, i profumi delle sue cucine: il vino e i prodotti gastronomici non possono essere isolati dal contesto in cui sono nati e vengono prodotti. Chi lo esporta deve conoscerli se vuole passarne il giusto valore al cliente finale. La miglior conoscenza è frutto dell’esperienza, del vivere questi luoghi e conoscerne la gente.

E se per il turismo federiciano si è utilizzata l’occasione dell’equinozio autunnale, per i prodotti emiliani non c’è occasione migliore della manifestazione Giovinbacco, in occasione della quale si terranno degli incontri B2B tra 23 produttori locali e buyer tedeschi. Oltre agli incontri sono stati organizzati workshop e educationals, per lavorare sulle esperienze, appunto.

Giovinbacco è già stata presentata con successo ai tedeschi durante il workshop di promozione dei vini romagnoli, tenuto a Francoforte lo scorso 19 aprile.

“Da questo evento è nata l’esigenza di consolidare i rapporti avviati e favorire la nascita di eventuali nuovi accordi commerciali tra imprese romagnole e potenziali acquirenti tedeschi”.

[Dal sito della CCIG]

Giovinbacco e SlowFood

Giovinbacco è la festa dedicata al vino Sangiovese e alle altre eccellenze enogastronomiche della Romagna. La sua decima edizione si terrà a Ravenna dal 9 all’11 novembre 2012.

Tante le novità presenti in questa edizione, molte condivise anche sullo storyboard della pagina Facebook dell’evento:

 

“Giusto per farvi venire un po’ l’acquolina in bocca, visto l’orario, sappiate che nella decima edizione l’Osteria di GiovinBacco sarà gestita dallo chef Stefano Bartolini e dal suo staff di cucina dell’Osteria del Gran Fritto di Milano Marittima/Cesenatico, e che proporrà un menù di pesce dell’Adriatico e di carne di Razza Bovina Romagnola. Scusate se è poco…”

 

“Quest’anno per la prima volta ci sarà anche uno spazio dedicato ai bimbi al Pala De Andrè: il GiovinBacco Bebè! Verrà allestito presso il bar e gestito da animatori professionali, così le famiglie potranno godersi in totale relax la Festa del Sangiovese”

 

“A GiovinBacco 2012 saranno esposti 20 bellissimi disegni originali dei prodotti tipici romagnoli realizzati su tavole in legno da Egidio Miserocchi. Da questi sono state ricavate altrettante locandine tematiche da utilizzare come dettaglio visivo in ristoranti, agriturismi, botteghe artigiane e locali pubblici. La mostra “Lunario e sapori delle Romagne” sarà allestita dall’Associazione Il Lavoro dei Contadini presso lo spazio Slow Food”

Marchio di garanzia della manifestazione Giovinbacco è la presenza in qualità di organizzatori di Slow Food Emilia Romanga e Slow Food Ravenna.

La delegazione di buyer tedeschi e austriaci

La delegazione tedesca parteciperà a due distinti workshop: uno dedicato al food giovedì 8 novembre e uno dedicato al vino venerdì 9 novembre

Oltre a quello del vino, i settori coinvolti sono: pasta di tutti i tipi, anche biologica, formaggi, salumi, mortadella, salumi biologici, olio d’oliva extra vergine (anche biologico), dolci di fascia alta, prodotti da forno sostitutivi del pane (anche biologici), aceti di vino Sangiovese e Trebbiano, aceti balsamici, conserve, condimenti e confetture, liquori quali le grappe, acqueviti e liquori a base di Sangiovese, liquore d’oliva, materie prime per panificazione, pizzeria e pasticceria, e – a chiudere – caffè.

I buyer parteciperanno inoltre a degli educationals, cioè ai momenti di formazione e dimostrazione dell’utilizzo dei prodotti locali. Da visitare il sito di Casa Artusi, location dove si svolgono gli educationals il 7 novembre, per conoscerne meglio il progetto.

La missione della delegazione tedesca è promossa dalla Camera di Commercio Italiana per la Germania, da Eurosportello – agenzia speciale della Camera di Commercio di Ravenna, da Unioncamere Emilia Romagna e da Hessen Agentur.

Le foto della scorsa edizione

[flickr-gallery mode=”photoset” photoset=”72157627963501145″]

 

Una risposta a “Promuovere i prodotti eno-gastronomici dell'Emilia ai tedeschi, grazie alla festa del Sangiovese”

  1. Parlando di vino e di web: la presenza online di 73 cantine Romagnole - italiagermania | il blog

    […] durante la manifestazione prenderà luogo anche una missione B2B di buyer tedeschi, da qui l’importanza della presenza […]

    Rispondi

Lascia un commento