Welcome Business: incentivi per una internazionalizzazione di ritorno

Creare un’opportunità dal problema della “fuga” di giovani cervelli italiani verso l’estero. Questo è uno degli obiettivi del bando “Welcome Business” promosso dalla Camera di Commercio di Milano in collaborazione e il Comune di Milano.

Perché i giovani italiani fuggono, e spesso fuggono proprio le menti più brillanti formate nelle università italiane. Perché l’Italia non da spazi per crescere, per fare delle proprie ambizioni una professione, dicono.

E una volta riusciti? Una volta che si è imparato a fare impresa all’estero e/o ci si è professionalizzati nelle università del resto d’Europa? Perché non tornare forti della propria esperienza? O meglio, perché non fare impresa a cavallo tra il paese dove si è “fuggiti” e l’Italia?

Welcome Business

Sul sito della Camera di Commercio di Milano leggiamo gli obiettivi principali del bando:

  • Favorire la creazione di nuove imprese;
  • agevolare il rientro nel nostro paese di giovani talenti italiani all’estero, in armonia con le disposizioni emanate dal governo centrale (legge n. 238/2010, c.d. “Legge Controesodo”).
  • valorizzare le capacità culturali e professionali di coloro i quali hanno maturato esperienze di studio o lavoro all’estero.

Il bando, rivolto a coloro che avendo maturato esperienze di studio o di lavoro all’estero della durata di almeno 24 mesi intendano avviare un’impresa con sede a Milano, prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto a parziale copertura degli investimenti riconducibili allo start up d’impresa, per un ammontare massimo pari a 40.000 euro e di un premio in denaro di 20.000 euro.

Tornare per internazionalizzare

Le domande di partecipazione devono essere inviate entro il 4 ottobre 2012 al seguente indirizzo plo.bandi@postacert.comune.milano.it utilizzando la modulistica che sarà resa disponibile sul portale del Comune di Milano e della Camera di commercio di Milano.

I candidati dovranno presentare il proprio curriculum vitae, un business Plan del progetto di impresa e una descrizione dell’idea imprenditoriale.

Chissà quanti, forti della propria esperienza, porteranno un business plan per dare vita ad un’impresa internazionale: con base a Milano, ma europea o globale nel modello di business?

Non ci azzardiamo in previsioni, ma intanto inseriamo questo articolo nella rubrica Incentivi per internazionalizzare in Germania.

La foto ritrae alcuni giovani italiani a Berlino presenti al meeting di Luglio di digItaly.

Una risposta a “Welcome Business: incentivi per una internazionalizzazione di ritorno”

  1. Come passare dalla fuga alla circolazione dei talenti? Online le proposte dei talenti italiani - italiagermania | il blog

    […] Il meeting sarà inoltre occasione per evidenziare e mettere in rete le best practices promosse dalle istituzioni e dalle imprese. Ed infatti un momento centrale del programma sarà la premiazione dei giovani talenti espatriati che hanno vinto il bando del Comune di Milano e della Camera di Commercio di Milano per la realizzazione di idee imprenditoriali da realizzare nel luogo di origine [lo avevamo presentato in un precedente post]. […]

    Rispondi

Lascia un commento