Un piccolo sondaggio qualitativo: cosa cercano i tedeschi nelle loro vacanze in Italia?

Quando vengono in Italia, i tedeschi cercano prima di tutto affidabilità, informazioni dettagliate e aggiornate, comunicazione efficiente.

A dircelo sono i 7 tour operator tedeschi selezionati per partecipare ad Incoming, missione imprenditoriale organizzata dalla Camera di Commercio Italiana per la Germania in collaborazione con la Camera di Commercio di Livorno e Toscana Promozione.

Dal 4 all’8 settembre i tour operator, selezionati da un pool di aziende interessate, sono ospiti nella Provincia di Livorno. Il viaggio permetterà loro di visitare diverse località e di conoscere di persona i gestori di 18 agriturismi nelle loro strutture.

Prima della partenza, la CCIG ha posto ai 7 tour operator partecipanti alcune domande sulle aspettative verso i potenziali partner italiani. Ne sono risultati spunti interessanti, alcuni forse scontati, ma repetita iuvant, soprattutto riflettendo sul potere d’acquisto dei tedeschi e sulla loro affluenza turistica in Italia.

Le aspettative dei tour operator tedeschi verso i nuovi partner in Toscana

Affidabilità, informazioni dettagliate e sempre aggiornate sulle strutture, sui prezzi e sulla disponibilità di posti, nonché una veloce risposta alle richieste: sono questi i punti più rilevanti per una proficua cooperazione secondo i tour operator.

Dal punto di vista paesaggistico i tour operator preferiscono posti allettanti dal punto di vista paesaggistico, con ubicazione vicino a luoghi di interesse come il mare e il centro cittadino.

I loro clienti richiedono uno standard elevato e autentico. Si aspettano un’assistenza personalizzata, distinta dal turismo di massa, gentile e professionale. Come offerte aggiuntive interessano attività di gourmet come degustazioni e corsi di cucina, ma anche attività sportive quali golf ed escursioni a cavallo ed in bici.

Ai partner vengono richieste conoscenze tecniche del settore e serietà nel rispetto degli accordi presi. Serietà che significa anche evitare la concorrenza tra l’offerta dei tour operator e il marketing diretto degli agriturismi: “ci aspettiamo dei prezzi almeno identici” tra quanto viene offerto a noi e quanto viene venduto direttamente sul portale dell’agriturismo, sottolinea Stefan Zeilinger di Toskana Reisen.

Infine è “l’impegno comune per un costante miglioramento che fa la differenza”, come afferma un’altra partecipante, Franziska Schmidt-Holländer di Designer Tours. Gli spazi di conversazione creati dalle missioni imprenditoriali e sulle pagine di questo blog, sono strumenti finalizzati proprio a questo: migliorare insieme.

Piccoli riferimenti bibliografici

Sull’esperienza come plus di valore per l’offerte turistiche, segnaliamo il libro di Pine e Gilmore: L’economia delle Esperienze.

Sul migliorare assieme, segnaliamo invece il libro Weconomy ed il relativo progetto online.

Foto da qui

Una risposta a “Un piccolo sondaggio qualitativo: cosa cercano i tedeschi nelle loro vacanze in Italia?”

  1. Qualità ed esperienze autentiche: la Basilicata si presenta ai tour operator tedeschi - italiagermania | il blog

    […] di questo, in occasione della missione imprenditoriale nella provincia di Livorno, avevamo chiesto ai tour operator partecipanti cosa si aspettassero dalle controparti italiane. Fra le risposte, fu […]

    Rispondi

Lascia un commento