Storie e strumenti per fare impresa tra Italia e Germania, si riparte!

Riprendiamo dopo la pausa estiva accogliendovi con un immagine di lavori in corso. Perché?

  • Prima di tutto, sottolineiamo che in verità si tratta di un segnale di divieto di accesso trasformato in uno di lavori in corso, da un passante, da un graffitaro, non ci è dato sapere. Ma rende l’idea di come basti poco per passare dal “non accessibile” al “work in progress”. E questo è quello che abbiamo iniziato a fare in questi primi 5 mesi, rendiamo accessibili gli strumenti per fare impresa tra Italia e Germania.
  • Inoltre, come indica il segnale, siamo sempre all’opera per migliorare e perseguire al meglio questo obiettivo e quando non lo facciamo bene, vuol dire che ci manca il vostro supporto.
  • Infine, come è accaduto per il segnale, siamo felicemente vittime di una filosofia punk, intesa come “una costante della storia umana, che bisognerebbe incoraggiare. E’ la maniera in cui vengono rimpiazzati i sistemi inefficienti” (da qui). Ad affermarlo da Matt Mason, nel suo Best seller: Punk capitalismo. Come e perché la pirateria crea innovazione.

Storie e strumenti per fare impresa tra Italia e Germania

Abbiamo inoltre cambiato leggermente il look, per enfatizzare maggiormente la funzione del menu del nostro blog: da mappa dei contenuti, diventa una guida per fare impresa tra Italia e Germania. 

A questo servono i servizi della Camera di Commercio Italiana per la Germania e dei suoi partner presenti e futuri!

Per questo troverete sotto ciascuno step delle rubriche che raccontano le storie di chi fa impresa tra Italia e Germania, ed insieme permettono l’accesso agli strumenti utilizzati.

Qui l’invito a raccontarci le vostre storie [compilando il form] e/o a mettere a disposizione i vostri strumenti [scrivendo a info@itkam.org]. Da questo primo contatto partiremo per costruire eventuali collaborazioni.

[iframe src=”http://www.slideshare.net/slideshow/embed_code/14150834″ width=”595″ height=”456″ frameborder=”0″ marginwidth=”0″ marginheight=”0″ scrolling=”no” style=”border:1px solid #CCC;border-width:1px 1px 0;margin-bottom:5px” allowfullscreen]

Foto da qui.

Lascia un commento