Perché bisogna migliorare l’organizzazione interna per lavorare nell'automotive tedesco

Oggi e nei prossimi giorni pubblicheremo tre interventi di altrettanti esperti sulle vie di accesso alla filiera dell’automotive tedesco: una sorta di manuale in tre puntate per prepararsi a lavorare in un settore molto importante e con dei clienti molto esigenti.

Si tratta anche di tre appuntamenti utili per chi con la Germania già fa impresa, per ripassare, per avere conferme o smentite su un certo modo di lavorare.

Abbiamo intervistato Gianluca Martinoli, Thomas Försterling e Renzo Servadei, tre dei sei esperti che sono intervenuti al Business Dinner di Francoforte lo scorso 12 settembre [ne avevamo parlato qui]. Insieme ai video delle interviste pubblichiamo le slide presentate quella sera [guarda le foto].

Gianluca Martinoli: Migliorare l’Organizzazione interna per ottimizzare il proprio business in Germania

 

[iframe src=”http://www.slideshare.net/slideshow/embed_code/14449313″ width=”597″ height=”486″ frameborder=”0″ marginwidth=”0″ marginheight=”0″ scrolling=”no” style=”border:1px solid #CCC;border-width:1px 1px 0;margin-bottom:5px” allowfullscreen]

 

Sono Gianluca Martinoli, Director per lo Sviluppo del Business in Italia per DEKRA Consulting Italia.

Offriamo una gamma di servizi sul mercato nazionale molto vasta. I mercati di riferimento sono l’automotive e non solo: anche il settore industriale e manifatturiero.

Tutti i servizi di DEKRA Consulting Italia sono finalizzati ad aiutare le aziende a migliorare i propri processi interni affinché la propria organizzazione sia pronta, coerente e robusta per affrontare e sostenere il mercato, sviluppando il proprio business all’interno del proprio mercato di riferimento.

Questa sera illustreremo l’importanza di essere consapevoli di quelli che sono i processi primari e secondari che portano avanti l’azienda, che fanno sì che si affermi sul mercato e che l’azienda stessa riesca a mantenere e sviluppare il business che ha consolidato dall’anno in cui si è costituita.

Essere consapevoli che ci sono dei processi primari o secondari che possono avere delle criticità significa essere consapevoli di doverli tenere sotto controllo: di individuare degli indicatori di performance che permettono di monitorare il processo, e questo vale sia per i meccanismi interni che per i meccanismi esterni – cioè verso il mercato, affinché non si proceda nel proprio business brancolando nel buio.

Gestire i processi, tenerli sotto controllo, monitorarli, significa farsi delle domande, significa intervenire sulle criticità, significa effettuare delle azioni preventive, anticipando quelle che sono le fluttuazioni del mercato e le potenziali criticità che possono venire dai clienti.

———————————————————————-

In Italia la preponderanza del mercato è occupato dalle piccole e medie imprese. Il sistema organizzativo delle piccole e medie imprese è quello oggetto di miglioramento, perché la piccola e media impresa ha pro e contro:

  • ha il vantaggio di non essere una grande organizzazione, e quindi si pensa che si riescano ad evitare tutta una serie di complessità.
  • uno svantaggio è che proprio questa sensazione rischia di far abbassare la guardia in funzione della buona riuscita e penetrazione del mercato.

Chiaramente stiamo parlando di piccole e medie imprese affermate, con esperienza e comprovata riconoscibilità nel mercato di riferimento.Il sistema organizzativo delle PMI ha i presupposti per essere reso più efficiente, per essere ottimizzato. Allo stesso tempo i top management delle piccole e medie imprese rischiano di abbassare la guardia proprio perché i processi non sembrano essere così complessi come una grande organizzazione.

Essere consapevoli di avere un’organizzazione robusta significa anche essere pronti all’innovazione che permette di rimanere sul mercato a breve e medio termine.

3 risposte a “Perché bisogna migliorare l’organizzazione interna per lavorare nell'automotive tedesco”

  1. Renzo Servadei: a Bologna c’è una Motor Valley che fattura fino all’ 80% all’estero - italiagermania | il blog

    […] Proseguiamo con la pubblicazione della seconda puntata del manuale per prepararsi a lavorare nell’automotive in Germania [leggi la scorsa puntata]. […]

    Rispondi
  2. Lavorare nell’automotive in Germania? Iniziate con scrivere tutto sul contratto, parola di avvocato (tedesco) - italiagermania | il blog

    […] abbiamo soprannominato manuale per prepararsi a lavorare nell’automotive in Germania [leggi la prima puntata e la seconda puntata] e raccoglie le interviste e le presentazioni di alcuni nodi di questa […]

    Rispondi
  3. Renzo Servadei: Bolognas Motor Valley erzielt 80% seines Umsatzes auf den Auslandsmärkten - italiagermania | il blog

    […] Dieses Interview ist der zweite Beitrag des von uns veröffentlichten Handbuchs für einen erfolgreichen Einstieg in den deutschen Automobilmarkt [Lies den ersten Beitrag]. […]

    Rispondi

Lascia un commento