DigItaly, il luogo di incontro per la nuova generazione di imprenditori tra Italia e Berlino

L’idea è semplice: creare un meeting point per i giovani italiani che lavorano nel digitale a Berlino, online e offline.

L’hanno realizzata Silvia Foglia ed Alessandro Petrucciani. Sono partiti da un gruppo su Facebook fino a sentire l’esigenza di organizzare degli incontri offline, dei meetup. I primi si sono svolti a Marzo e ad Aprile, l’ultimo proprio lo scorso 10 luglio, dove abbiamo colto l’occasione per presentare questo blog e i prossimi passi da fare, per “rendere accessibili gli strumenti per fare impresa tra Italia e Germania”.

DigItaly

Sei italiano, abiti a Berlino? Lavori nel mondo digitale? digItaly ti aspetta!

Entra a far parte del gruppo creato in Facebook, conosci altri italiani e partecipa agli eventi. Il gruppo si incontra già da un paio di mesi ed ha riunito più di 100 italiani digitali berlinesi.

[dal blog di twago]

Silvia lavora a twago da più di due anni. Twago è una piattaforma d’incontro tra aziende e programmatori e web designer freelance. Silvia ha iniziato investendovi tempo ed energie, perché credeva nell’idea di business. All’inizio la paga era bassa, oggi twago vanta un investimento di 2,25 milioni di euro, forte di un raddoppio di utenti ogni tre mesi. Le cose vanno decisamente meglio.

Alessandro sta lavorando su una propria startup, un’applicazione su smartphone per fare scommesse tra amici. A breve inizieremo a sentir parlare di Klash.

Due italiani a Berlino che, partendo da un bisogno sentito vicino – la voglia di condividere le proprie esperienze e le proprie idee con altri italiani sul territorio – hanno dato vita a digItaly

Gli Italiani a Berlino

“Berlino oggi è considerata La Mecca per chi vuole fare startup” afferma Silvia in un’intervista pubblicata da Funkhaus Europa.

L’internazionalità della città porta chi vi arriva a non dover imparare il tedesco per trovare lavoro o per dare il via alla propria idea di business, basta conoscere l’inglese e le parole chiave del mondo digitale.

Questo è uno dei fattori che ha creato il contesto giusto per attirare giovani talentuosi e volenterosi da tutto il mondo. La storia di Giacomo d’Angelo è emblematica in questo senso: lavora infatti alla sua startup con un team in Italia, ma ha scelto di venire a Berlino per trovare ispirazione, per essere lì dove si realizzano le idee.

DigItaly meetup di luglio

Oltre a Giacomo si sono presentati in sessioni di 3 minuti l’una anche:

  • Silvia, in quanto ospite dell’evento, tenutosi appunto nei nuovi uffici di twago
  • Valerio Bassan con il suo Il Mitte – quotidiano per italiani a Berlino
  • Dario Galbiati Alborghetti, co-fondatore di Phlur e  Fashioni.sm
  • Marco Vismara e Lookals, startup ancora in fase di lancio, nata due settimane
  • Guglielmo Apolloni, in qualità di Project Manager di questo blog :)

Per noi, è risultato arricchente ascoltare le storie ed i bisogni della nuova generazione di imprenditori tra Italia e Germania [Berlino]. A breve troveremo anche il luogo di raccontarvele. Stay tuned.

Le foto sono state raccolte dal gruppo Facebook di digItaly

Una risposta a “DigItaly, il luogo di incontro per la nuova generazione di imprenditori tra Italia e Berlino”

  1. #Berlinoperché: i nuovi imprenditori italiani raccontano perché hanno scelto Berlino - italiagermania | il blog

    […] è dei ragazzi di digItaly, forti di un interesse ed una partecipazione più che mai attiva della community degli italiani a […]

    Rispondi

Lascia un commento