Marmomacc e Triennale Milano: le sinergie tra la fiera B2B e l'istituzione culturale

Cosa lega la fiera internazionale di pietre, design e tecnologie promossa da Veronafiere, alla famosa istituzione culturale che “organizza mostre dedicate all’arte contemporanea, agli architetti e designer di fama nazionale e internazionale, ai grandi stilisti che hanno cambiato il gusto e il costume, ai temi sociali”?

La risposta potrebbe essere il comune interesse a restare i nodi centrali nei rispettivi settori, legati da alcune parole chiave: design, cultura, innovazione, materia, tecnologia.

Le evidenze sono la mostra “Mutable Spirit” che ha presentato durante il Salone del Mobile alcuni progetti realizzati nell’ambito di Marmomacc Meets Design, e la conferenza stampa di domani, martedì 5 giungo. Entrambi gli eventi, realizzati negli spazi della Triennale di Milano.

Marmomacc

La 47° edizione della Fiera Internazionale di Marmo, Design e Tecnologie, si terrà a Verona dal mercoledì 26 al sabato 29 settembre 2012.

Marmomacc nasce con l’obiettivo di sostenere il sistema marmo sul mercato mondiale, promuovere lo sviluppo del prodotto e delle tecnologie e diventare un laboratorio culturale sempre più qualificato delle tendenze nel mondo delle costruzioni e del design litico.

Alla fiera si affianca inoltre un sistema integrato di servizi che vanno dalla presentazione di studi ai convegni su marmo e design: corsi di formazione continua, seminari tecnici e programmi per architetti.

Marmomacc è presente anche sui maggiori social media, fra questi spicca il canale Youtube dedicato agli interventi degli ospiti e guru dell’architettura e del design presenti alle passate edizioni:

 

5 giungo 2012: alla conferenza stampa parlano i professionisti

La presentazione degli eventi culturali della 47ª edizione di Marmomacc si terrà alle 18:00, presso la Triennale di Milano, il programma prevede la moderazione di Enrico Morteo, storico e critico del design e gli interventi di:

  • Ettore Riello, presidente di Veronafiere
  • Aldo Bottoli, direttore scientifico Osservatorio Colore – “Colore, base dell’estetica biologica”
  • Marina Molon, docente Politecnico di Milano – “La costruzione della Stone Academy: sviluppi e scenari futuri”
  • Tobia Scarpa, architetto e designer – “Quando abbiamo inventato le macchine”
  • Cino Zucchi, architetto – “Tettonica e texture: l’architettura lapidea tra memoria e sperimentazione tecnica”

Lascia un commento