Le PMI hanno bisogno di soluzioni e consulenza sull'efficienza energetica

Molte imprese considerano i costi energetici alla stregua di un secondo mutuo. Questo è quanto emerge da un’analisi di mercato sulla regione di Brandeburgo, presentata da Anna Turco ai Technology Cooperation Days di Hannover.

Quindi ha più impatto su un’impresa parlare di efficienza energetica piuttosto che spingere sul fattore verde delle energie rinnovabili, ma se ne ignorano le soluzioni tecnologiche e i finanziamenti a disposizione. Risultato? alta sensibilità al tema, bassa consapevolezza.

GBE Factory | Market analysis – Brandenburg

Market Analysis, i criteri

L’analisi di mercato si focalizza su imprese del settore alimentare e del settore turistico (bagni termali e hotel), raccogliendo ed incrociando i dati del Centro Statistico della regione Berlin-Brandenburg con interviste mirate a 20 imprese campione e dei focus group tenutisi a Marzo presso la Camera di Commercio di Potsdam.

Perché un analisi di mercato con focus così stretto?

L’analisi prende in considerazione una regione specifica della Germania, seguendo la missione del progetto Europeo GBE Factory, all’interno del quale si inserisce:

The project promotes investments in “Green-Blue-Energy Factories”: industrial and commercial buildings equipped with single or combined renewable energy sources, able to provide electricity, heating and cooling for the air conditioning of premises, as well as for the business activities housed within.

I processi produttivi delle imprese manifatturiere sono spesso complessi e richiedono quindi soluzioni tecniche specializzate. Per questo i partner del progetto hanno deciso di lavorare su due livelli: globale e locale/specifico.

  • Da una parte condividono le informazioni e le opportunità a livello Europeo.
  • Dall’altra presentano bisogni e soluzioni di imprese che vogliono produrre o che già producono internamente tutta o più l’energia consumata.

4 categorie, 4 esigenze

Le slides si chiudono dividendo le imprese  in quattro categorie a seconda dei bisogni di rinnovamento energetico:

  1. Imprese che non necessitano di aiuti esterni per ottimizzare l’efficienza energetica: si tratta di imprese soddisfatte della propria situazione energetica o che la implementano lentamente;
  2. Imprese che necessitano di consulenza sui sussidi: hanno già progettato misure adeguate che hanno necessità di finanziamenti per essere realizzate;
  3. Imprese che necessitano consulenze ad hoc da parte di specialisti: hanno difficoltà nell’individuare la tecnologia ed i consigli legali specifici;
  4. Imprese che hanno un alta necessità di supporto: da tempo riconoscono la necessità di un’ottimizzazione energetica e di soluzioni pratiche, ma sono appena all’inizio.

AAA cercasi imprese fornitrici

Attraverso le analisi di mercato, casi studio ed eventi, GBE Factory funziona da collettore delle diverse realtà che portano nuove imprese a diventare energicamente più efficienti. Chi ritiene di poter portare un proprio contributo non deve far altro che cogliere l’opportunità emersa dall’analisi presentata. Scoprite come e quando.

Foto: il quartiere generale di SOLON a Berlino.

Lascia un commento