Biomedicale, biotecnologico, farmaceutico: focus su un mercato da 250.000 posti di lavoro

Il seminario dello scorso 14 marzo a Firenze ha evidenziato l’opportunità di un settore che, in Germania, cresce nonostante la la crisi. E’ il settore delle Life-Sciences, supportato da 14 cluster regionali, con un turnover da più di 65 miliardi di Euro.

I numeri e gli attori

Giancarlo Villacorta, Referente marketing della Camera di Commercio Italiana per la Germania, ha presentato la situazione attuale del mercato delle Life-Sciences in Germania con focus sui Cluster più importanti, dalle statistiche alle possibili collaborazioni tra la Germania e l’Italia.

Come [diventerà] consuetudine, pubblichiamo una sintesi della presentazione di Giancarlo Villacorta dalla quale poter registrare i primi dati interessanti.

Ad esempio?

  • 1,05 miliardi di Euro che le imprese tedesche del settore biotecnologico investono in Ricerca e Sviluppo,
  • 7% di crescita annua del settore biomedicale tedesco,
  • 22 miliardi di spesa farmaceutica che posizionano la Germania come terzo mercato mondiale per dimensione.

Allargare le reti di impresa?

Il seminario è stato organizzato in collaborazione con Toscana Promozione, agenzia della Regione Toscana, ed ha visto la presenza e partecipazione della Regione della Sassonia e della Regione di Berlino, rappresentate rispettivamente da Gerald Böhm, Managing Director di Bio-City Leipzig, il Centro biomedicale e biotecnologico della Sassonia, e Torsten Märksch, Consultant Tech-Promotion and White Biotech, ZABZukunftsagentur Brandenburg, l’Agenzia per la promozione della regione di Berlino-Brandeburgo.

In questo dialogo tra imprenditori e regioni italiane e tedesche, la Camera di Commercio Italiana per la Germania si pone come attore facilitatore nella creazione di una rete d’impresa delle Life-Sciences tra Italia e Germania.

Lascia un commento