Vinitaly, l'evento che unisce patrimonio culturale e promozione

95.000 metri quadrati e più di 4.000 espositori con 156.000 visitatori nel 2011, dei quali oltre 50.000 esteri oltre ai 2.625 giornalisti da una cinquantina di Paesi.

Questi alcuni dei numeri che fanno di Vinitaly, e Verona, la capitale mondiale del vino, almeno dal 25 al 28 marzo 2012.

Uno dei numeri che ci hanno colpito particolarment nel kit stampa dice che i contatti per espositore sono 33 contro gli 11-15 delle altre fiere concorrenti: le motivazioni saranno sicuramente diverse ma ci piace pensare che al Vinitaly i visitatori siano un mix di appassionati e professionisti da tutto il mondo, tutti però accomunati da una passione che non ha confini e tempi.

Patrimonio caratterizzante dell”italianità, il vino trova al Vinitaly l”occasione per mostrarsi, per essere gustato e venduto: infatti, il Vinitaly non è forse paragonabile alla settimana della moda milanese?

Parte dello staff di ItaliaGermania sarà presente come progetto della Camera di Commercio Italiana per la Germania, perchè, assieme a Confagricoltura, pensiamo fortememente che Vinitaly sia l”evento che più di altri sia occasione culturale ma anche di promozione economica.

Per chi non potesse essere presente a Verona, di particolare interesse è aspettando Vinitaly, la sezione del sito web dove si possono porre domande ai protagonisti del settore.

La foto viene da qui.

Una risposta a “Vinitaly, l'evento che unisce patrimonio culturale e promozione”

  1. Le tre tendenze del settore vinicolo che porteranno i buyer tedeschi al Vinitaly - italiagermania | il blog

    […] Tre andamenti che costituiscono altrettante buone ragioni per le imprese tedesche per partecipare ad uno dei punti di incontro internazionali più importanti per chi opera nel settore vinicolo, per chi è interessato a fare rete e per chi vuole conoscere il panorama delle aziende produttrici italiane: Vinitaly. […]

    Rispondi
  2. Le tre tendenze del settore vinicolo che porteranno i buyer tedeschi al Vinitaly - italiagermania | il blog

    […] Tre andamenti che costituiscono altrettante buone ragioni per le imprese tedesche per partecipare ad uno dei punti di incontro internazionali più importanti per chi opera nel settore vinicolo, per chi è interessato a fare rete e per chi vuole conoscere il panorama delle aziende produttrici italiane: Vinitaly. […]

    Rispondi

Lascia un commento