La Camera di Commercio Italiana per la Germania e i media sociali

Come comunicare l”impresa tra Italia Germania, dopo 100 anni di storia? Con questa premessa, la Camera di Commercio Italiana per la Germania innova il suo sistema di comunicazione con alcuni strumenti del cosìdetto web 2.0.

Un blog dinamico e flessibile, un ebook settimanale, twitter per raccontare in tempo reale, una canale youtube per le dirette video e le interviste, un profilo flickr per i servizi fotografici ed una mappa per geolocalizzare eventi e soci, sono gli strumenti scelti per comunicare in modo innovativo la rete delle aziende associate e i servizi camerali.

Prima dell”avvento delle nuove tecnologie dell”informazione e delle dirompenti innovazioni dei media sociali, internet era “fatta di siti web, di click e di occhi puntati sul monitor” mentre ” la nuova Rete è fatta di comunità, di partecipazione e di peering”: sono parole di Don Tapscott e Anthony D. Williams, che oramai nel lontano 2007, nel loro libro Wikinomics, descrivevano, soprattutto per le ricadute economiche, il mondo dei media sociali.

Dopo la celebrazione di un secolo di attività, la CCIG, ponendosi come osservatorio permanente sull”evoluzione del mondo delle imprese, tra innovazione e made in Italy e tra Italia e Germania, apre nuovi canali di conversazione con i propri stakeholders, indicando un nuovo modo di comunicarsi.

Anche con una funzione di leadership, e considerati gli 850 milioni di persone su facebook e i 500 milioni su twitter, i nuovi canali di comunicazione della CCIG saranno a disposizione della rete delle aziende associati e dei partner con l”obiettivo di qualificare tutta la comunità di riferimento.

Lascia un commento